Non dovrebbe essere la festa della luce?

Il calendario ci indica che la Solennità di Tutti i Santi si avvicina, ma per le strade, nei negozi e nelle aule scolastiche si respira tutt’altra aria.

È Halloween, una festa pagana che dietro i costumi nasconde qualcos’altro.

Che Halloween sia una festa importata lo sappiamo tutti, che sia anche una festività pericolosa, forse lo sanno in pochi. In questo periodo dell’anno siamo sempre più abituati a vedere ragnatele e zucche ovunque, accompagnate sempre o quasi sempre, da un costume di quelli orribili: mostri, streghe, teschi, fantasmi e chi più ne ha più ne metta, dopotutto il repertorio dell’horror è ampio e ben fornito.

Personalmente mi sento un po’ disorientata come madre e come cristiana, infatti, mi domando perché devo insegnare ai miei figli a vestirsi da mostri e da cadaveri proprio alla vigilia della Festa di Tutti i Santi?

Non dovrebbe essere la festa della luce?

Indipendentemente dal credo religioso, che senso ha travestirsi da mostro?

I nostri figli arrivano a celebrare la Festa di Tutti i Santi, se ci arrivano, letteralmente storditi dal rumore di Halloween, e può anche accadere che Halloween, nell’immaginario di un bambino, sostituisca la Solennità di Tutti i Santi.

Bisogna allora fare un po’ di chiarezza cari genitori, perché quelle che apparentemente possono sembrare delle festicciole innocenti e allegre, in realtà sono messaggi ben chiari per i nostri figli.

Ad Halloween si festeggia Samhain una tradizione di origine celtica.

Invito ad andare a curiosare sul web per capire, cari genitori, il significato di questa tradizione.

Ora ditemi: ci vedete qualcosa di cristiano in tutto questo? Ancora peggio, ci vedete qualcosa di educativo?

Certo non è mai facile dire di no ad un figlio che ci chiede di partecipare ad una festa, ma è altresì importante motivare i nostri ragazzi a fare scelte di senso nella vita, insegnare loro a non fare tutto quello che fanno gli altri solo perché lo fanno tutti.

Qualche consiglio pratico a questo punto è doveroso:

Se a chiederci di andare alla festa di Halloween è nostro figlio adolescente, potremo sicuramente raccontargli tutto il background di questa tradizione, esprimere il nostro parere in merito e lasciarlo poi libero di scegliere.

Se invece ci rivolgiamo ad un bambino, dobbiamo stare attenti a non suscitare in lui la paura della morte, e cogliere l’occasione per rivalutarne il senso, insegnando loro a vederla come la via che ci conduce definitivamente al Padre. Proveremo dunque ad offrirgli alternative più che valide e allettanti, come la festa della luce, dove tutti i bimbi si vestono di bianco, si preparano dolci soffici come nuvole, biscotti a forma di angeli, e si utilizzerà zucchero a velo ovunque per rappresentare il candore del paradiso.

A coloro che busseranno alla porta per chiedere dolce o scherzetto, risponderemo: “Dolcetto o angioletto?”. E chissà che l’esigenza di rispondere alla festa della notte e delle tenebre, non diventi un’occasione anche per noi, per riscoprire la gioia della santità.

Luciana Pomposo

Fonte: Giovanna Pauciulo, Punto Famiglia.net

Foto: Pixabay

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)

Sito: www.coemm.org
Facebook: facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/
Youtube: youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Y

 

Luciana Pomposo
Sono una persona solare, amo la musica e tutto quello che riguarda il fai da te, scrivo racconti per bambini, la buona comunicazione e' il mio motto! Felice di esserci.

3 thoughts on “Halloween o Tutti i Santi, cosa festeggiare?

  1. Howdy I am so thrilled I found your website, I really found you by accident, while I was searching on Digg for something
    else, Anyways I am here now and would just like to say kudos for a incredible
    post and a all round enjoyable blog (I also love
    the theme/design), I don’t have time to go through it all at the minute but I have bookmarked it and also added in your RSS
    feeds, so when I have time I will be back to read a great deal more, Please do keep up the great job.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *