“Gli autisti sono rimasti illesi: un miracolo. Il ponte dovrà essere ricostruito, ma per farlo occorrerà un bel po’ di tempo”, ha spiegato a Tiscali Notizie Marco Granara, capo reparto dei vigili del fuoco di Iglesias (Sardegna) che stanno operando nei pressi della spiaggia di Fontanamare a Gonnesa, nel Sulcis, dove un ponte alto sei metri è crollato proprio mentre transitava un compattatore dei rifiuti. L’incidente, che avrebbe potuto avere esiti ben più drammatici, è avvenuto intorno alle 10,30 del mattino. Il sovrappasso che collega la provinciale per Nebida si è spaccato in due. Sul posto stanno lavorando i vigili del fuoco, i carabinieri, la forestale, i tecnici comunali e la protezione civile. Illesi (“davvero un miracolo”) il conducente e il passeggero del compattatore. “C’è sicuramente stato un cedimento strutturale, ma ancora non abbiamo capito a cosa possa essere dovuto. L’area è stata messa sotto sequestro dai carabinieri”, ha spiegato il vigile.

Unica strada di accesso alla spiaggia

Il grosso camion aveva appena finito di svuotare i cestini dei rifiuti nell’area del parcheggio della spiaggia e stava tornando verso il centro abitato di Gonnesa. “Quando sono arrivati i soccorsi, l’autista e l’altro operatore a bordo del mezzo erano già al sicuro al di fuori del veicolo. Per levarli da lì i miei colleghi li hanno dovuti imbragare con funi”. La struttura, lunga 10 metri e alta circa sei, è l’unica strada di accesso al parcheggio del litorale di Funtanamare e passa sopra un canale cementato, dove, in questo momento, scorre un piccolo rivolo d’acqua. “Poteva andare peggio, per fortuna il ponte ha ceduto collassando nel mezzo, e facendo così scivolare il camion che solo dopo aver raggiunto il fondo del canale si è ribaltato”, ha spiegato ancora l’esperto.

Area sequestrata dalla magistratura

Tutta l’area è stata delimitata e sequestrata dalla magistratura. “Stiamo lavorando per il recupero del compattatore, sarà un lavoro lungo: per levarlo dal canale sarà necessario utilizzare due gru di grosse dimensioni. “Una è già all’opera, l’altra dovrebbe arrivare da un momento all’altro. Le nostre per un intervento come questo sono troppo piccole”, ha spiegato con una certa preoccupazione Granara. La spiaggia è una delle più frequentate del Sud Sardegna, non solo per la sua selvaggia bellezza, ma anche perché proprio quella zona è una delle mete preferite da chi si cimenta in sport come surf, kite, windsurf e parapendio. L’amministrazione di Gonnesa ora dovrà progettare tutte le attività di demolizione e dovrà perfezionare l’iter per il reperimento delle necessarie autorizzazioni da parte degli enti preposti, ad esito del quale saranno – si spera – avviati i lavori.

I turisti sperano che il ponte possa essere ricostruito al più presto, magari in via provvisoria con l’intervento del genio pontieri dell’esercito, che potrebbe mettere in funzione in breve tempo un ponte provvisorio. I’ipotesi è ancora tutta da vagliare. Bisogna fare in fretta l’estate s’avvicina. Il comune di Gonnesa ha emesso via Facebook una comunicazione di ordine pubblico e “per scoraggiare eventuali curiosi: State a casa! Rispettiamo le regole!”. Giusto, c’è il coronavirus. 

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/crolla-un-ponte-nel-Sulcis/

Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *