Lazio Musica Regionale

Roma – Mamma Fortunella suicida per precariato nel nuovo singolo di Nicole Riso

[embedded content] Il precariato uccide, la vera vicenda di FORTUNELLA raccontata in musica  dalla giovane cantautrice romana Nicole Riso ROMA – Fortunella è una mamma come tante, oppressa ogni giorno dai problemi del lavoro precario, tra i tanti contratti a termine, settimanali e spesso giornalieri, con orari impossibili, soprattutto per  lei che deve crescere due bambini. Finché un giorno, all’ennesimo licenziamento, decide di farla finita, un “bacio ai pupi” nella
Musica

Con Nicole Riso la musica tradizionale romana torna nelle piazze e ritrova Gabriella Ferri

Nella storica sede dell'Antica Stamperia Rubattino di Testaccio,  nel cuore della capitale, annunciata dalla celebre campana del FolkStudio, la cantautrice cantastorie Nicole Riso, vincitrice  dell'ultima edizione del concorso "Dallo Stornello al Rap" su Rai Radio Live, è andata in scena con il suo spettacolo tra musica e teatro, un viaggio nella Roma di ieri e di oggi. L'inizio amarcord con la voce della Anna Magnani popolana e quella più raffinata
Cultura Lazio Spettacolo Sport

Onedance

L’Associazione esiste nel quartiere di Torre Angela a Roma sin dal 1994 e ha sempre avuto come nucleo delle proprie attività la Danza Sportiva Dilettantistica. Le sue attività sono concentrate da subito sulle discipline Latino-Americane, Standard e Liscio. Dal 2006 la presidenza del consiglio di amministrazione è passato a Manuela Algeri, che vanta 30 anni di esperienza come ballerina, e 20 anni di esperienza nell’insegnamento nonché è maestra diplomata LIDCI. Da quel
Lazio

Rubrica Cinema Incontra il Progetto LumenArs

Immagina qualcosa di incredibile, che non è stato fatto mai: questo è LumenArs. Un progetto che unisce: Arti Visive, Teatro, Lirica, Cinema,Musica, Danza, valorizzazione del territorio e del turismo, creazione di posti di lavoro, luoghi di aggregazione  e diffusione culturale, formazione dal basso per una rialfabetizzazione  degli italiani in merito a tutte le Arti. Si perché il problema oggi in Italia non è soltanto che non ci sono fondi per