Home>xRegioni>Lazio>Spezza le tue catene!
Lazio

Spezza le tue catene!


Ci hanno insegnato che il mondo è fatto così: violenza, guerre, sopraffazione.
Ci hanno detto: è cambiato il clima, non si torna indietro.
Ogni giorno ci inondano, ci tempestano di cattive notizie, poi ci vendono gli psicofarmaci “necessari” per gestire tutta l’ansia che ci mettono in corpo. Un quarto degli italiani prende psicofarmaci.
Ci dicono che esiste la ricchezza, la povertà, da secoli ci sono organismi che cercano di eliminarla, ma è impossibile.
Ci dicono che l’abbondanza è per pochi.
Poi viene un piccolo uomo e in meno di 2 anni siamo 100.000 a pensare che: la povertà si può eliminare con un progetto sociale, culturale, etico e finanziario.
Ma costruire questa visione comune ha un costo: l’impegno della condivisione di ciò che sappiamo.
Ogni giorno su

Home


detto anche CQ24,  vengono pubblicati articoli di giornalisti professionisti e di blogger come me che raccontano una realtà diversa da quella che vogliono propinarci.
La povertà si può abbattere, c’è già una società costituita che ha il capitale necessario per rimettere in moto l’economia di 100mila persone ( e quindi molte più famiglie di 100.000)  e delle piccole e medie imprese e liberi professionisti italiani. La società si chiama SEI! ed è la prima Società Etica Internazionale al mondo con questo meraviglioso obiettivo.
Come possiamo spezzare le catene, togliere le bende dagli occhi delle persone?
E’ semplice.
Credi che sia giusto scegliere come curarti, cosa mangiare, come produrti da solo energia e cibo attraverso la tecnologia che il progetto sviluppa?
Pensi che sia bello avere una scuola che non bocci, ma che valorizzi ciascun studente per quelle che sono i suoi talenti e caratteristiche specifiche?
Pensi che sia giusto che chi vuole imprendere abbia un sostegno dallo Stato?
Pensi che chi lavora abbia diritto a molto tempo libero da dedicare agli affetti e alle proprie passioni?
Credi sia utile cambiare lavoro, se il tuo non ti realizza e poterti formare per cambiare attività?
Ti piacerebbe che esistesse una società che valorizzi il turismo in Italia, visto che abbiamo il 70% del patrimonio artistico e architettonico mondiale?
Ricordi quanti CINEMA c’erano in ogni quartiere un po’ di anni fa? Ti piacerebbe far riaprire le sale con una programmazione che valorizzi artisti, attori e registi, ricreando l’eccellenza cinematografica di cui l’Italia era fiera?
Questa e molte altre cose, tra cui una formazione permanente sviluppata da persone di grande valore che si sono affiancate in questi due anni al nostro Progetto, potrai realizzarla SE farai una cosa semplicissima: leggi un articolo, ti piace, lo condividi.
Questa si chiama BUONA COMUNICAZIONE che serve per fare da amplificatore al nostro Progetto.
Se vuoi spezzare le catene tue e delle persne che incontri ogni giorno al lavoro, in strada, sui social, hai un DOVERE CIVICO, perchè, in effetti, se non lo fai è un po’ come se vedessi una casa che va a fuoco e invece di chiamare il 118, sussurrassi a te stesso “al fuoco al fuoco”. Il fuoco non si spegne da solo. La violenza non si ferma da sola, serve l’Amore per i prossimo.
La buona informazione va condivisa.
Leggi ogni giorno il nostro giornale, libero, indipendente perchè creato da professionisti indipendenti e da noi blogger.
Condividi gli articoli.
Conquista la nostra libertà, spezza le catene dell’indifferenza, del disfattismo.
Recita un motto che amo molto:
Se devi fare una cosa domani falla oggi
Se devi farla oggi falla adesso.
Se devi farla adesso, falla subito!
Alla prossima Susanna Pistone

 
 
 

Condividi su: