Home>xRegioni>Lazio>Il Coraggio dell'Amore
Lazio

Il Coraggio dell'Amore

Quando pensiamo alla parola “coraggio” ci vengono incontro immagini di draghi e di cavalieri, dal buio delle sale cinematografiche ci appaiono gli eroi mitologici, leggendari, le saghe di Tolkien dove tutti i personaggi, dai re agli Hobbit partecipano al felice epilogo finale.
Coraggio, una parola che evoca azioni epiche, imprese titaniche, personaggi emblematici che hanno cambiato il corso della storia. Capi di Stato come Salvador Allende, che, barricato nel suo palazzo resiste al colpo di Stato dei terribili colonnelli, cadendo sotto i loro colpi mentre imbraccia un mitra.
Ci viene in mente “Che” Guevara, guerrigliero medico, che, in nome della libertà sacrificò la carriera e la vita, di cui è ricorso il cinquantenario della morte da pochi giorni.

Coraggio!  Etimologicamente vuol dire azione del cuore, ed è col cuore che vi scrivo qui, perchè è necessario che noi assumiamo la consapevolezza del compito a cui siamo chiamati.
Abbiamo aderito ad un Progetto che ci chiede di offrire il nostro meglio alla società. A volte Capitani miei amici mi chiedono:”Ma come posso contribuire? Cosa posso offrire?” IL CORAGGIO dell’Amore.

Io credo che il coraggio sia il contributo più grande che possiamo dare. Il coraggio di credere che possiamo cambiare questo mondo disastrato, perchè su questa Terra vivono persone meravigliose e non sono poche… quello che siamo chiamati a fare è condividere questo coraggio, condividere questo credo che ciascuno di noi, singolarmente e in gruppo, può contribuire nel suo piccolo, perchè la goccia d’acqua scava la pietra più dura.
Il coraggio di condividere saperi e capacità senza il timore di venirne impoveriti ma con la consapevolezza che, se siamo in due a conoscere qualcosa, invece che io da solo, allora insieme il compito di cambiare le energie e la visione del mondo di chi ancora non conosce il nostro Progetto, sarà più leggero e soprattutto sarà gioioso.
Il coraggio dell’umiltà.
Il coraggio di dare, senza aspettarsi nulla in cambio, ma consapevolezza che dare è già un arricchimento.
E più dai, e più sarai ricco interiormente dei sorrisi e della gioia che incontrerai donandoti agli altri.
Non c’è cosa più bella che dare, che condividere: il pane, la conoscenza, la consapevolezza che siamo qui con uno scopo preciso.
Anni fa feci un corso in cui, alla fine di 6 giorni di lavoro su me stessa, trovai la Mission della mia vita, che è ancora la stessa: “Lo scopo della mia vita è essere felice, gioire nel dare e ricevere amore, con la consapevolezza che ogni giorno posso fare un passo in più.” Ecco che il Progetto Coemm, mi permette appieno di conseguire la mia Mission, dando e ricevendo Amore e condividendo la consapevolezza di questo Amore che inonda il cuore di chi lo tocca e se ne sente pervaso.
Amore che ci fa oltrepassare i confini del nostro essere per com-prendere l’altro, nelle sue differenze da noi che diventano ancora arricchimento: una visione diversa dalla nostra da acquisire;
Amore che diventa una chiave di accesso all’altro, attraverso il sorriso che accoglie e avvicina.
Amore che si esprime con il coraggio di far conoscere il progetto con azioni progettate nei nostri Clemm CFP, che siano dedicati o no, poco importa, perchè il coraggio e l’Amore, non ci chiedono cosa sappiamo fare, ma ci indicano Come porgere all’altro il nostro dare.
Vorrei darvi la consapevolezza del vostro valore. Noi siamo valore e ciò che moltiplica il nostro valore è la consapevolezza che lo siamo e questa consapevolezza dobbiamo trasmetterla a chi non lo sa. A chi, schiavo nel lavoro è schiavo nella testa perchè crede che non abbiamo via di uscita se non che riuscire a cavarcela, mentre noi abbiamo in mano un sistema per liberare tutti!
Non posso che concludere questo articolo con questa scena tratta dal film “La forza del Campione”

alla prossima! Susanna Pistone  RR Lazio CFP C7A

 
 
 
 

Condividi su: