Home>xRegioni>Lazio>Forza P.V.U.
Lazio

Forza P.V.U.

SITUAZIONE ATTUALE:
Le Banche Centrali stampano carta convenzionale(che a loro non costa nulla).Ma,alla Popolazione che paga le tasse e i servizi strategici(oramai comprati a saldo dagli amici degli amici), costa tempo e talento reali.Il debito che ne consegue è quindi fasullo!
Se vi informate, questi organismi privatissimi e in mano a pochissimi, continuano a prestarci “soldi” malgrado gli Stati(e quindi le Popolazioni) siano indebitatissimi. Come mai? AVETE MAI VISTO UN CREDITORE CHE CONTINUA A PRESTARE SOLDI AL DEBITORE CHE NON PUO’ PAGARE E CHE E’ DI FATTO INSOLVENTE? EPPURE, LORO, I SOLDI CE LI PRESTANO SEMPRE! NON CI SARA’UN MOTIVO RECONDITO DIETRO? GIA’: C’E’!!!!! LORO CI DANNO CARTA CHE NON VALE NULLA, NOI RITORNIAMO IL NOSTRO TEMPO E TALENTO REALI!!!
Con questo sistema economico di “emissione a debito”, l’economia reale non cresce, se non a vantaggio dei pochi che si pappano il Mondo. Amici dei Burattinai e pochi “eletti” che riescono a trovare un “posto di lavoro accomodante”, per esempio, amici dei Burattinai politici e qualche miracolato dei concorsi pubblici o privati.
Tale scempio umano si è ulteriormente radicato nel meccanismo economico Mondiale, soprattutto a partire dal 15 Agosto 1971. Quando a Camp David, Nixon (in rappresentanza degli USA) ratifica, – di fatto unilateralmente -, lo svincolo della riserva aurea ai fini della stampa di denaro da parte delle Banche Centrali(in quel periodo, i Governi di molti Paesi Arabi, e non solo, avanzavano di volersi far pagare in oro il Petrolio…..)
CAMBIO DI PARADIGMA:
L’economia reale la fa solo un meccanismo di equilibrio fra COSTI e BENEFICI che deve essere il miglior mix fra il comparto pubblico(da una parte)ed il comparto privato(dall’altra parte).
La Banca Centrale diventa dello Stato(di Tutti e non di pochi).
La Banca Centrale emette a credito verso le infrastrutture e i servizi strategici di tutti(acquedotti, porti, aeroporti, ferrovie –scuole, ospedali, prime case ecc. )la quantità necessaria per equilibrare verso l’alto di qualità i costi/benefici dello Stato.
Il programma politico deciso a maggioranza democratica, deve fare in modo che, l’equilibrio costi/benefici di cui sopra, vada a confinare l’EGOISMO, e la forma parassita che alberga in tutti noi, permettendo di passare ad una forma etica ed altruistica di benessere CONDIVISO. Con la dovuta SAGGEZZA, oggi e nell’era delle tecnologie evolute SI PUO’ FARE.
In tale programma politico sono inseriti elementi di Buona Politica economica-sociale, in modo tale da produrre anche il Reddito di Dignita’-Sviluppo concesso ad ogni ESSERE UMANO – IN QUANTO VALORE ESSENZIALE-DA SPENDERSI PER LA CIRCOLAZIONE E LA CONTINUA STABILITA’ IDEALE DELL’ECONOMIA REALE.



http://youtu.be/flCJ5KUN2oo


www.partitovaloreumano.it

Condividi su: