La Periferia! Quante volte negli articoli di cronaca si denunciano fatti e misfatti accaduti all’ interno di un qualsiasi Interland cittadino?! Forse troppe: quartieri lasciati allo sbando, strade sporche e piene di troppe buche, servizi che funzionano poco e male e cittadini che non hanno più fiducia nelle amministrazioni di competenza, a causa  degli atavici motivi che flaggellano da sempre le nostre grandi città.     In questi casi, le reazioni, da parte dei cittadini,  sono molteplici: Arrabbiarsi ed inveire verbalmente con questa o quella fazione politica che supporta la giunta comunale del momento, lamentarsi sui Social e scrivere che va tutto male, salvo poi limitarsi a lamentarsi di nuovo per un altro disservizio nel prossimo Post, oppure fregarsene senza più lamentarsi perché “È sempre stato così e sempre lo  sarà!” Non questa volta e non per alcuni ( anzi alcune) abitanti delli storico quartiere del VI Municipio di Roma, situato lungo via Casilina: il Villaggio Breda; Infatti un piccolo commando di residenti, ha dato vita ad una bellissima iniziativa, che prende poi il nome di ” La Breda si fa Bella”.

“Pur nei disagi di una periferia crediamo che ancora esistano spazi e condizioni che meritano valorizzazione”. Questo si legge all’ interno della pagina FB, creata appositamente per rivolgere l’ invito a partecipare dalle Signore:  Patrizia Vari, Patrizia Moscufo ed Alessandra Scattarelli.                               

È bellissimo vedere l’ effetto del prima e dopo “gli interventi” dei volontari che partecipano all’ iniziativa, testimoniato dalle foto, anche qui nell’ articolo pubblicate.                                    Passando per il Rione, si possono notare tutti i cambiamenti e l’ evoluzione di questa bellissima iniziativa, che dovrebbe competere ( senza fare nessuna polemica politica, perché sono anni  ed anni e passate Giunte su Giunte Comunali di tutti gli schieramenti politici), alle nostre istituzioni che su molti argomenti latitano e che potrebbero fare, con poco, la differenza almeno al livello estetico.                                        Insomma anche questa volta l’ esempio parte dal Popolo,  ed al Grido del famoso e mai tramontato “Basta poco che ce vò!”, vi saluto e chiedo a chi  mi legge,  di farmi sapere se anche nei vostri quartieri, ci sono o ci saranno iniziative simili e farmene partece con testimonianze foto cosicché lo possa pubblicare nel prossimo articolo.

John Fernando D’ Ottavio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *