Politica

Eticrazia…  Generazione chilometri residui

“Un gran numero di persone si innamora o si sente attratta da una persona che offre la minore possibilità di un’unione armoniosa.” (Rudolf Dreikurs) Una foto pubblicata da un amico questa mattina, mi ha dato l’input per scrivere l’articolo odierno, che parte proprio dalla triste considerazione che mi ha scatenato quell’immagine. Si vede un cruscotto di una vettura nel quale un display digitale, oltre ad indicare i numeri di giri del motore, la temperatura e l’ora,
Politica

 Eticrazia…  Soldi e politica

“Questa società italiana appare putrefatta e moralmente fiacca. Tutta, non soltanto il governo e il sottogoverno: tra chi sta dentro il palazzo e chi sta fuori c'è una corrispondenza. La corruzione dei politici e dei loro manager è una costante della vita politica italiana e forse non soltanto italiana: nasce soprattutto dal bisogno di procurarsi l'enorme quantità di soldi che i partiti e le loro correnti divorano, coinvolge tutti o
Politica

Eticrazia… Il tempo che occorre

“Rispetta il prossimo tuo come te stesso, e anche qualcosa di più”.  (Leonardo Sciascia) È una caldissima estate quella del 1976, con un Italia attraversata da lotte terroristiche che lasciano sul campo decine di morti e con una politica che non riesce a trovare la chiave di volta per garantire un Governo degno di questo nome, che sappia soprattutto affrontare l’emergenza brigate rosse, oltre a quelle di un’economia quasi devastata
Politica

Paroliamo: “Dixi”.

“La maggioranza è cattiva” Nell’antica Grecia c’era l’usanza di dedicare degli spazi nei palazzi pubblici, per le iscrizioni dei filosofi, al fine che tutti potessero, leggendoli, memorizzare l’importanza del messaggio che quegli illuminati volevano tramandare. L’episodio più famoso che ci riporta la letteratura, narra della costruzione del Tempio per l’Oracolo di Delfi, avvenuta nel 600 A.C. circa, alla cui inaugurazione furono invitati i più grandi pensatori dell’epoca. Tra questi fu
Politica

Eticrazia…  Uno scenario è lento, ma inesorabile.

<<Riforme da cambiare in modo definitivo e non rabberciato e di tornaconto solo per i pochi e soliti privilegiati. L’esempio per il prezzo delle quote latte, per i Pastori di Sardegna e TOSCANA, è sintomatico: hanno chiesto un aumento di prezzo, invece di andare a chiedere che si abbassassero i costi di tasse, energia, acqua, scuola, sanità, trasporti>>.  Il 18 febbraio scorso, Maurizio Sarlo ci ha raccontato una dell’ennesime vicende,
Politica

Sette dì: “No Tav, anzi Si”

“All’uomo irrazionale interessa solamente avere ragione. All’uomo razionale interessa imparare”. (Karl Popper) Siamo nuovamente alla rubrica del sabato, nella quale commento la notizia che mi ha colpito di più negli ultimi sette giorni. Oggi per farlo vi racconto la storia di Italia. “Italia è una bambina che vive in una famiglia di poveri contadini. La loro esistenza è grama e ogni piccola soddisfazione che riescono a realizzare, viene vissuta come
Politica

 Eticrazia…  Questa sconosciuta

“Alla fine siamo riusciti a ripristinare un criterio di equità ed un patto di solidarietà, cancellando anche alcune iniquità assurde della riforma Fornero: in primis il concetto che non tutti i lavori sono uguali, così come non tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori sono uguali”. (Annamaria Furlan) Per chi conosce la mia vicenda, credo che oramai sia un dato di fatto che io mi sia preso tutte le mie
Politica

Eticrazia…  La repubblica di Weimar

“Quel che ci occorre è una volontà unica. Questa sollevazione deve continuare fino a che non saranno prese le misure necessarie per salvare la repubblica. Il popolo deve allearsi con la Convenzione e la Convenzione deve servirsi del popolo.”  (Robespierre) Tra le peculiarità del progetto Coemm, profetizzate dal suo fondatore Maurizio Sarlo, da quando tre anni fa è apparso sulla scena pubblica, sicuramente quella di creare un movimento di opinione che servisse anche da “pungolo” alla politica, ha dimostrato
Politica

Fatti non foste a viver da seduti

<<Tu vedi lunge gli uliveti grigi, che vaporano il viso ai poggi, o Serchio, e la città dall'arborato cerchio, ove dorme la donna del Guinigi>>. Così descrive la città di Lucca Gabriele D’annunzio nell’Elettra e a chiunque sia capitato di arrivare in questa meravigliosa cittadina, da sempre considerata la perla bianca della Toscana per le sue profonde radici Cattoliche, certamente sarà successo di rimanere incantato a guardare le mura medievali
Politica

Buona Domenica alla Speranza

«A tutti gli uomini liberi e forti, che in questa grave ora sentono alto il dovere di cooperare ai fini superiori della Patria, senza pregiudizi né preconcetti, facciamo appello perché uniti insieme propugnano nella loro interezza gli ideali di giustizia e libertà» Proprio in questi giorni, cento anni fa, dall’albergo Santa Chiara di Roma don Luigi Sturzo, lanciò “l’Appello ai Liberi e Forti” che di fatto diventò il manifesto programmatico