Home>Blog>Cronaca>Ciao a tutti mi presento : Valter Lari
Cronaca

Ciao a tutti mi presento : Valter Lari

Ciao amici dei Clemm,  molti di voi ho già avuto il piacere di conoscerli.

Per gli altri invece, con i quali non ho avuto ancora  l’occasione,  vorrei presentarmi e Informarli  su l’attività professionale che svolgo, e  delle tematiche che andremo a trattare nelle pagine del nostro nuovo Blog:  “CQ 24 Montanaro”

Mi chiamo Valter Lari e sono nato a Torino il 22/11/1963,  cito la data perché il giorno della mia nascita morì un grande personaggio ed il mondo ne fu sconvolto.

Ho iniziato ad operare nel settore del credito nel lontano 98″ ed  in questi anni  ho gestito per le più grandi realtà finanziarie,  moltissime posizioni di incaglio nei pagamenti. Pur svolgendo il mio lavoro,  con la massima etica , professionalità e sempre prodigandomi per aiutare le persone in difficoltà,  ho purtroppo dovuto  assistere a tantissimi casi di famiglie e aziende, che a causa del consumismo prima, e della crisi poi,  si sono completamente rovinate.

Circa tre anni fa,  io e la mia collega Daniela Cerminara,  ci  fermammo un attimo  per riflettere…

sulla tipologia delle pratiche che pervenivano nel nostro ufficio e sugli scandali che vedevano coinvolte alcune delle banche per le quali stavamo lavorando.

Alla fine ci rendemmo conto che,  il mercato finanziario per il quale operavamo già da molti anni, si era totalmente trasformato.

Per farvi un esempio:

una volta le famiglie accendevano un prestito  chiamato tecnicamente  “ prestito al consumo “ il quale serviva  per acquistare un bene, se vogliamo anche superfluo, ad es:  un’auto, una motocicletta, un nuovo tv e altri beni che,  anche se pagati a rate però davano  alla persona una migliore qualità di vita e la gioia di averli.

Da circa dieci anni a questa parte, i casi di finanziamento al consumo sono praticamente scomparsi e le famiglie o le aziende, continuano ad indebitarsi solo con “ prestiti personali ”, i quali servono unicamente a pagare altri debiti come: bollette, affitti arretrati, o peggio ancora, altri finanziamenti.

Abbiamo quindi deciso  che era arrivato il momento di cambiare: per noi,  per i bene dei nostri figli  e per tutte quelle persone che erano già vittime del sistema.

La nostra nuova mission  sarebbe stata quella di rivolgere la nostra  esperienza,  proprio a quelle persone che  dalla loro parte non avevano nessuno per  tutelarli.

Nel frattempo poi, tramite un amico entrammo  a far parte del progetto Coemm , e quell’ istinto che ci  portò a prendere quella decisione iniziò a darmi ragione.

Si perché,   quando una sera tardi mi contattò Daniele e mi raccontò della sua vicenda,  riguardante i debiti e della sua brillante carriera buttata alle ortiche. Tra di noi nacque subito un amicizia,  e fu vincente l’idea di unirci e  dare il nostro contributo alle persone che come lui si erano intrappolate nella morsa dei debiti.

Lui,  con il suo libro “Bolle di Affanno” avrebbe reso i suoi lettori coscienti del fatto che, per uscire dalla morsa dei debiti serve informarsi e affrontare il problema senza vergogna.  Noi grazie alla nostra esperienza avremmo supportato il tutto tecnicamente.

Una delle nostre prime idee fu quella di creare:

“ Amico Segreto”.

Una chat live dove chi non ha piacere di parlare dei propri debiti, lo può fare liberamente  e nel totale anonimato,  perché la chat  non ha obbligo di registrazione. Li può trovare i primi consigli gratuiti  e utili  a gestire  le proprie emergenze.

Ad oggi,  grazie a questa chat già operativa da quasi un anno e mezzo,  abbiamo la soddisfazione di aver risolto numerosi casi di indebitamento ed aver ridato il sorriso a molte persone.

Ora è arrivato anche il blog, e con questo strumento sia io che Daniele, continueremo a dare il nostro contributo.  Io come già detto,  in forma tecnica.  Daniele invece,  come già molti di voi sapranno, continuerà ad informaci e farci  riflettere su argomenti di natura sociale, storica e di attualità.

 

Bene !    detto questo vorrei cominciare ad addentrarmi subito nella materia,  anticipandovi il titolo della mia rubrica tematica che sarà : ” A PROPOSITO DI DEBITI ”  e  del primo articolo che andremo a pubblicare subito dopo questa breve ma necessaria presentazione :

“ MI PAGHI ALMENO UNA RATA “.

L’argomento tratta delle prime difficoltà che si affrontano, quando un  finanziamento comincia a presentare ritardo nei pagamenti  di  tre o quattro rate.

 

Condividi su: