Home>Blog>Cronaca>Buona Domenica a… Toc toc?
Cronaca

Buona Domenica a… Toc toc?


Chi è in casa d’altri lasci i propri difetti sulla porta”.

In questo bellissimo proverbio africano è racchiuso il significato di una delle peculiarità che dovrebbe essere insita in ogni essere umano e che ci differenzia dagli altri esseri viventi, ovvero l’educazione. Quante volte vi capita di dovere subire le intrusioni a gamba tesa di persone che si catapultano nella vostra vita senza nemmeno chiedere permesso? Anche nel nostro Mondo Migliore, oltre ad alcune persone nelle quali ancora ci chiediamo dove siano nascosti l’Etica e l’Altruismo, ma che forse probabilmente per una nostra limitazione, non siamo all’altezza di valutare, vi sono poi tutta una serie di soggetti che magari anche in buona fede, ma continuamente si fiondano nelle nostre esistenze per farci partecipi di fake news, catene, tag o richieste d’iscrizione alle più disparate pagine ed ai peggiori e inutili gruppi social.

Dopo due anni e mezzo che scriviamo articoletti nei quali citiamo altre persone, mai una volta è successo di avere citato qualcuno che non fosse stato preventivamente contattato per sapere se era una cosa gradita eppure ci ritroviamo giornalmente invece taggati o con pagine da aggiungere al nostro diario, inviate non per la progettualità che stiamo seguendo, che è l’unico motivo della nostra presenza nelle pagine social, ma per promuovere network, pagine social, i prodotti più disparati e soprattutto per dare visibilità ai post di altre persone, che altrimenti probabilmente non avrebbero spazio mediatico. Questa assurdità è ancora più alienante se considerate che noi rispondiamo a tutti e che a tutti abbiamo sempre detto di dare disponibilità per pubblicare assieme eventuali post che potesse essere di interesse comune o che comunque rispondessero alla Buona Comunicazione.

Crediamo che chiunque di voi possa confermare l’estrema educazione che noi poniamo in essere ogni volta che contattiamo qualcuno o che veniamo contattati; la consideriamo la base della buona comunicazione e una grande forma di rispetto nei confronti del progetto di cui abbiamo deciso di fare parte e dei suoi aderenti.

Una categoria che è veramente insopportabile è quella di coloro che vengono a commentare gli “articoletti”, per parlare di argomenti che non c’entrano nulla o per muovere critiche, offese e illazioni nei confronti di terze persone o verso il progetto, che nulla hanno a che vedere con quello che è scritto nel testo che sono venuti a commentare. Questi soggetti li riteniamo “gli sciacalli social” che sfruttano la visibilità altrui per esporre qualcosa che altrimenti nessuno leggerebbe. È come se qualcuno dopo essere entrato in casa nostra senza nemmeno bussare, ci facesse alzare dal divano e cambiasse il canale della televisione che stavamo guardando.

Riscopriamo il gusto di bussare prima di entrare in una stanza e di chiedere “permesso”; non è un grande sacrificio ma sicuramente può essere una buona base per riscoprire quella “Buona Educazione”, che potrebbe tranquillamente essere la quinta regola del nostro progetto. Tornate ad insegnare l’educazione ai vostri figli ma non con l’imposizione bensì più semplicemente con l’esempio.

E allora… Toc… Toc? Permesso? Volevo augurare a voi tutti una Buona Domenica e che sia la porta di una nuova settimana ricca di serenità e di rispetto per le altrui prerogative.

“La conoscenza che viene acquisita con l’obbligo non fa presa nella mente. Quindi non usate l’obbligo, ma lasciate che la prima educazione sia una sorta di divertimento; questo vi metterà maggiormente in grado di trovare l’inclinazione naturale del bambino.”  (Platone)

Daniele Lama Trubiano 2018 ©

PS: Chiedo agli amici che mi hanno tanto aiutato in questi due anni, di contattarmi se hanno voglia di darmi una piccola mano in un momento di mia difficoltà. Grazie comunque.

Condividi su: