Home>Blog>Cronaca>Buona Domenica a… La penna di Maurizio
Cronaca

Buona Domenica a… La penna di Maurizio

Non muovere mai l’anima senza il corpo, né il corpo senza l’anima, affinché difendendosi l’uno con l’altra, queste due parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute”. (Platone)

Avete presente la penna di Maurizio Sarlo? Quella che ci mostra quando deve spiegare cosa intenda lui per nuovo “Equilibrio”? In questi giorni mi sono arrivati tanti messaggi da parte di alcuni di voi che lamentano situazioni economiche oramai insostenibili e giunte allo stremo. Mi viene spesso da pensare cosa sarebbe la nostra vita oggi se non avessimo la speranza di poter davvero cambiare le cose. Non con il famoso “Quid”, che certamente quando arriverà sarà una grande boccata di ossigeno per tanti di noi, ma grazie a tutte quelle idee “evoluzionarie” che propone il movimento attraverso la propria progettualità o anche attraverso i tanti luminari che raccontano una nuova visione della nostra società dall’aspetto economico, a quello agricolo e zootecnico, all’alimentazione, alla sanità, alla scuola ed al lavoro.

Ecco se io oggi credo in questo progetto come unica ancora di salvezza per l’Essere Umano, è perchè io quella penna che Maurizio ci mostra nelle sue spiegazioni, la vedo continuamente come mio unico obiettivo. Se noi riusciremo con il nostro impegno a fare in modo che quella penna rimanga perfettamente in equilibrio tra i costi e i servizi, tra il dare e l’avere e soprattutto tra l’Essere e il non Essere, allora nei prossimi anni potremmo davvero andare incontro ad un mondo migliore. Tanti di voi magari non riescono a capire cosa possa essere quel mondo migliore di cui andiamo parlando. Scrivendo il libro “La via di Marco Polo – Storie di Coemm”, ci siamo immaginati un viaggio in quel mondo e la cosa più sconvolgente non è quello che possiamo avere visto, ma l’incredibile facilità con cui quel progetto potrebbe essere realizzato. Di sicuro questo mondo non potremo mai vederlo realizzato attraverso i politici che detengono la campagna elettorale  televisiva, ancora troppo impegnati a difendere questo status sociale di cose, nel quale le loro lobbie decidono come e perché e soprattutto continuano a ghettizzare le persone comuni. Gli stessi politici legati a doppio nodo ad un vecchio schema politico e che oggi ci dicono che il problema è abbassare le tasse, o che l’unica cosa che conta è restituire i soldi dei politici, oppure che il reddito permanente è solo una novella, come stanno dicendo rispettivamente in questi giorni Berlusconi, Di Maio e Renzi.

Se vogliamo davvero cambiare le cose dobbiamo tornare a fare girare l’economia e per fare questo dobbiamo mettere le persone in condizione di riprendere a comprare.  Ecco che diventa davvero “Evoluzionaria” la proposta del ritorno ad una sovranità monetaria nazionale, nella quale venga creato un reddito permanente da spendere sul territorio nazionale. Ma contestualmente vi è tutta un’altra serie di riforme che potremmo realizzare se solo accettassimo che i servizi non siano più un debito per la società bensì un valore aggiunto. Provate ad immaginare se le scuole, i trasporti, l’energia, la sanità, il tempo libero, fossero non solo gratuiti ma addirittura fonte di reddito. So che è difficile immaginarlo abituati come siamo ogg, ecco perché il libro vi può fare visualizzare questa società futura che dovrà mettere al centro del suo interesse non più il denaro bensì l’essere umano.

Vi ringrazio per tutti i messaggi di stima e conforto che mi state mandando. È la benzina più importante per chi si prefigge di fare qualcosa di importante per gli altri, soprattutto per tutti quelli che non credono al nostro impegno disinteressato.

C’è una cosa che vorrei rubare da subito al mondo che abbiamo visitato tra le pagine di quello che abbiamo scritto: “Svegliarsi la mattina con il sorriso sulle labbra”, con la consapevolezza che la penna di Maurizio è finalmente perfettamente in equilibrio.

E allora Buona Domenica a tutti…

Daniele Lama Trubiano 2018 ©

Se credete che quello che faccio ogni giorno sia una produzione utile e di qualità, sostenetemi acquistando i miei libri oppure cliccando sul pulsante  “Sostieni il mio impegno” nella mia pagina web dedicata a Coemm.

Potete acquistare “la via di Marco Polo – Storie di Coemm” e il “Il Salotto – Storie di Coemm” contattandomi in privato oppure direttamente dal link in questa pagina.

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su: