Home>Blog>Cronaca>A proposito di Coemm: L’Evoluzione
Cronaca

A proposito di Coemm: L’Evoluzione

“Buongiorno Mondo Migliore. La tematica discussa nei salotti di questo mese riguardava il coraggio. Ho letto moltissimi pensieri che esprimevano forza, fierezza, capacità di aiutarsi l’un l’altro. È stato un tema sentito anche in relazione al momento che il progetto sta vivendo.
Siamo sotto attacco, un attacco strisciante, subdolo, estremamente velenoso e determinato a distruggere ciò che è stato fatto fino ad ora con l’amore di tante persone che credono che un Mondo Migliore sia possibile. Le tigri bianche però conoscono davvero il significato della parola “coraggio” e coraggiosamente perseverano nel portare avanti il proprio sogno.
Stiamo ricevendo colpi che in parte non ci aspettavamo, ma siamo sempre più consapevoli dell’immensa, amorevole e quindi invincibile forza che ci muove. Pertanto non abbiamo debolezze, né paure. La nostra forza, è una forza universale. È vibrazione, è energia pura e nessuno può fermarla”.

Era l’ottobre del 2016 e da sei mesi avevo iniziato a seguire il progetto. I miei primi post venivano letti da pochissime persone e la maggior parte di queste ne criticava la lunghezza ma anche il collegamento con le nostre pagine chiuse, essendo post che parlavano di altro che non fosse il progetto. La presidente Maura Luperto, in quell’ottobre scrisse le righe che ho messo sopra, per spiegarci il tema del mese. Quando sono entrato nel progetto la dualità tra fondatore e presidente erano marcatissime: da una parte Maurizio Sarlo che ci guidava nel suo progetto regalandoci decine di post nei quali andava ad esternare la sua idea e la progettualità di Coemm, mentre dall’altra Maura Luperto, centellinava i suoi interventi, nei quali ci indicava le tematiche del mese da sviscerare al fine di aiutarci ad elaborare il messaggio del Mondo Migliore. Maurizio Sarlo recentemente ha partorito per il suo progetto il termine “Evoluzionario”, che descrive un Movimento ideale di persone che attraverso una crescita personale, evolve verso un livello più alto di consapevolezza. Chi ci osserva dall’esterno, circoscritto dalle prigioni mediatiche gestite dai potenti, non solo non potrà mai comprendere quello che questo progetto è oggi per chi crede davvero in questa idea, ma di fatto sta effettuando un’operazione di consapevolezza totalmente inversa alla nostra, nel contesto di una “Involuzione”, pilotata da chi intende lasciare le cose come stanno e soprattutto si ripropone di non condividere un’informazione vera con le persone comuni.

Ecco che invece il nostro progetto, proprio in questa sua evoluzione culturale e sociale, in questi ultimi mesi si eleva ulteriormente verso la verità e la conoscenza, relativamente per esempio alla Buona Comunicazione, che possiamo constatare anche in una ritrovata costante presenza della stessa Presidente Luperto, la quale probabilmente ha constatato effettivamente un innalzamento del livello della nostra interazione e di conseguenza ci fornisce costantemente post ed interventi info-comunicativi, non solo riguardo al progetto, ma anche a tutta una serie di eventi, avvenimenti e personaggi illuminati, che permettono, a chi li sviscera a fondo, di “evolvere” verso un nuovo step della propria consapevolezza. Prendiamoci allora qualche minuto per leggere i post che i blogger, i referenti, ma soprattutto il fondatore e la presidente ci regalano giornalmente, andando poi ad approfondire gli argomenti che ci propongono, maturando così il senso del loro impegno, mosso per realizzare il nostro grande progetto, che alla luce delle ultime “evoluzioni”, sempre meno persone oggi definiscono un’utopia. Ma cosa è alla fine un’utopia? Tommaso Moro noto umanista, scrittore, politico e cattolico inglese, vissuto nel 1500 e canonizzato da Papa Pio XI come martire cristiano nel 1935, fu il primo ad utilizzare questo termine in un suo libro, con cui battezzò un’immaginaria isola dotata di una società ideale, intitolato appunto “L’Utopia”.

Daniele Lama Trubiano 2018©

Se credete che quello che faccio ogni giorno sia una produzione utile e di qualità, sostenetemi acquistando i miei libri oppure cliccando sul pulsante  “Sostieni il mio impegno” nella mia pagina web dedicata a Coemm.

Potete acquistare “la via di Marco Polo – Storie di Coemm” e il “Il Salotto – Storie di Coemm” contattandomi in privato oppure direttamente dal link in questa pagina.

 

Condividi su: