Cultura

Paroliamo: “Revenge”

“Voglio vendicare i morti in mare”. Con queste parole Ousseynou Sy, il senegalese che ieri ha dato alle fiamme un bus di linea alle porte di Milano, avrebbe motivato l’assurdo gesto, che ha tentato di mettere in atto. L’uomo avrebbe versato benzina dentro l’autobus, dopo avere legato studenti e professori, per “vendicare tutti i migranti morti nel Mediterraneo”. Solo la prontezza di spirito di uno degli studenti e la rapidità con
Cultura

Immagina… Un libro è sempre un premio

“Forse non ci sono giorni della nostra adolescenza vissuti con altrettanta pienezza di quelli che abbiamo creduto di trascorrere senza averli vissuti, quelli passati in compagnia del libro prediletto.” (Marcel Proust) Sei anni fa vedeva la luce il mio primo libro “Da grande voglio fare il Tenente Colombo” un libro sicuramente acerbo come scrittura ma buttato giù con tantissimo amore verso qualcosa che mi attirava profondamente. Da allora i libri che ho pubblicato sono arrivati alla doppia cifra e tra questi, sicuramente la
Cultura

Etruria: terra di agricoltori

“In un paese della campagna Toscana, c’era un agricoltore, il cui grano vinceva sempre il primo premio alla fiera regionale. Al termine della premiazione ogni anno, quell’uomo aveva l’abitudine di dividere i suoi semi migliori con tutti i contadini del vicinato. Quando gli chiesero perché facesse questa cosa, rischiando di perdere il premio gli anni successivi, egli rispose: <<Il vento solleva il polline e lo trasporta da un campo all’altro,
Uomini e Donne Storie

Sette dì: “E se anche fosse?”

“L’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità.” (Sir Winston Churchill) La cosa che mi ha colpito di più in questi ultimi sette giorni è stata sicuramente la vicenda legata a quella adolescente svedese, che con un invito sui social network, ha radunato milioni di ragazzi in tutto il mondo, per protestare in quello che è stato definito il “Friday for future”, per la grave situazione climatica del nostro pianeta. Su Greta Thumberg, la
Cultura Eventi

Fatti non foste… Il pennello grande

“Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello!” Era il 1983 ed una nota azienda italiana, lanciava questo slogan per pubblicizzare uno suo pennello, giocando con le parole in uno slogan, che è divenuto poi un cult del marketing pubblicitario nazionale e non solo. Spesso infatti tale citazione è stata utilizzata per rafforzare molte tematiche, nelle quali chi voleva esprimere un concetto, tendeva a dimostrare che la cosa
Sociale

Paroliamo: Prosochì

“Le persone sono così stupide. Nessuno legge più, nessuno esce e guarda ed esplora la società e la cultura in cui è cresciuto. Le persone hanno un’attenzione di cinque secondi e la stessa profondità di un bicchiere d’acqua”. Sono oramai tre anni che il Duca ci ha lasciato, eppure le parole di David Bowie pesano tuttora come dei macigni, rispetto all’assurdità della società in cui viviamo. Rimaniamo incantati per ore
Politica

Eticrazia…  Generazione chilometri residui

“Un gran numero di persone si innamora o si sente attratta da una persona che offre la minore possibilità di un’unione armoniosa.” (Rudolf Dreikurs) Una foto pubblicata da un amico questa mattina, mi ha dato l’input per scrivere l’articolo odierno, che parte proprio dalla triste considerazione che mi ha scatenato quell’immagine. Si vede un cruscotto di una vettura nel quale un display digitale, oltre ad indicare i numeri di giri del motore, la temperatura e l’ora,
Turismo

Etruria: Marmo, Anarchici e lardo

"Di grana unita, omogenea, cristallina, ricorda lo zucchero". È una tranquilla domenica di marzo nella quale decidiamo di tornare a visitare il mondo, dopo tre anni di forzata immobilità, dedicando questa giornata per andare a conoscere un territorio ricco di una pietra, che ha reso l’Italia e gli italiani, famosi in tutto il mondo, grazie alla maestosità delle opere regalateci da grandissimi artisti come quel Michelangelo al quale ricordava lo
Uomini e Donne Storie

Sette dì: “Storie di tutti i giorni”

“Pasifae era la bellissima moglie del re di Creta Minosse e nella sua vita era sempre stata una donna seria e morigerata. Un giorno Poseidone invio al Re Minosse, un bellissimo toro, affinché lo sacrificasse agli dei. Minosse, accortosi però della straordinaria bellezza dell’animale, lo sostituì con un altro bovino, vecchio e malandato, che sacrificò al suo posto.  Poseidone scoprì però l’inganno di Re Minosse e per vendicarsi fece innamorare
Eventi

Fatti non foste… Mimose e scarpette rosse

“La donna è uscita dalla costola dell’uomo, non dai piedi perché dovesse essere pestata, né dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per essere uguale… Un po’ più in basso del braccio per essere protetta e dal lato del cuore per essere Amata”. (William Shakespeare) Tra poche settimane vedrà la luce un libro che ho scritto a quattro mani con un’amica, che mi ha fatto entrare violentemente in una