Domenica 1 Dicembre ci siamo uniti ai festeggiamenti per i 30 anni del Parco Regionale dei Colli Euganei nella passeggiata dal titolo “Dalla Rocca al Monte Ricco – Un Parco da Amare, Valorizzare e Proteggere“, promossa dal Coordinamento delle Associazioni ambientaliste del Parco Colli, partenza da piazza Mazzini a Monselice con la poesia di Giacomo Leopardi, L’infinito:

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s’annega il pensier mio:
E il naufragar m’è dolce in questo mare.

 

 

?IL PARCO COLLI COMPIE 30 ANNI
Il Parco dei Colli Euganei è appena uscito da 3 anni di commissariamento e il suo ruolo di tutela e motore di sviluppo sostenibile è scomparso. Dovrebbe, invece, essere l’attore principale per salvaguardare l’intera area dei Colli, definire tempi e modi di dismissione della Cementeria, promuovere turismo, rilanciare produzioni a basso impatto ambientale.

?CEMENTERIA E IMPATTO AMBIENTALE
A Monselice abbiamo un impianto che immette ogni ora nell’aria 166.000 metri cubi di fumi carichi di sostanze inquinanti. Da una sola ciminiera fuoriescono gli NOX (Ossidi di Azoto) che si genererebbero complessivamente (riscaldamento, traffico ecc.) in una città di 70.000 abitanti. Sui terreni del Monte Ricco le analisi hanno rilevato livelli elevati di Diossine e PCB. I polli ruspanti analizzati erano così carichi di queste sostanze da risultare non commestibili.

?LA ROCCA COME BENE COMUNE
Il Colle della Rocca è ostaggio della Regione Veneto che ne ha affidato la gestione ad una sua società immobiliare. L’accesso al Mastio è inibito da oltre 2 anni e gli interventi di salvaguardia del patrimonio ambientale ed architettonico insufficienti. Permane la presenza di una discarica all’interno della cava. Tutto questo a danno della fruibilità da parte dei cittadini e dello sviluppo di un piano turistico articolato che valorizzi il territorio e le sue opportunità economiche.

?SalviAMO il PARCO?
Il territorio nel quale viviamo è un territorio meraviglioso,
immerso nella bellezza della natura. Per recuperare una giusta attenzione e una giusta valorizzazione desideriamo festeggiare i 30 anni del Parco dei Colli Euganei. Con i suoi paesaggi strepitosi, ricco di prodotti sopraffini e unici nel loro genere! Immerso nella cultura, oltre che nella natura, dobbiamo amare questo nostro territorio, conoscerlo, valorizzarlo, amarlo e proteggerlo.

 

PIANO AMBIENTALE: OPERAZIONE CHIAREZZA

 

 

 

La buona comunicazione è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore)

Info:

http://www.coemm.org

https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Youtube

 

 

Isabella Fiore
La bellezza é dovunque, basta dedicare tempo alla ricerca e la si può scorgere anche dove sembrava impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *