MILANO (ITALPRESS) – Vanno avanti senza sosta e con il massimo impegno i lavori nel cantiere del nuovo Ponte di Genova, che con un doppio varo in contemporanea di due distinte sezioni di impalcato nella giornata di oggi ha raggiunto una lunghezza complessiva di oltre 900 metri. Operazioni straordinarie, si legge in una nota, che proseguono anche nella fase di emergenza nazionale legata al Coronavirus e che vedono la joint venture PerGenova tra Salini Impregilo e Fincantieri al lavoro per il completamento delle strutture gia’ in quota e per il sollevamento degli ultimi 4 impalcati oggi mancanti. Tecnici e operai mantengono infatti altissimo il ritmo produttivo, adottando al contempo tutti i presidi di sicurezza, per terminare la struttura, con il varo di tutti gli impalcati, entro il mese di aprile.
“E’ il successo di una squadra meravigliosa e coesa – dichiara Nicola Meistro, Direttore Operations Italia Salini Impregilo e Amministratore Delegato PerGenova -. Tutte le nostre persone hanno dimostrato una grande capacita’ di adattamento al nuovo contesto. E’ grazie a loro, e ai fornitori e alla filiera che ci affiancano ogni giorno continuando a lavorare nel rispetto di tutte le regole, che il Ponte di Genova e’ il modello della ‘Fase 2′ per tutta l’Italia, un Paese fatto di persone che nelle difficolta’ sanno rimboccarsi le maniche esprimendo fiducia e coraggio”.
Grazie al modello fast track, che permette di lavorare in contemporanea nei diversi cantieri creati nell’area, prosegue la nota, sono stati infatti sollevati oggi, con un grandissimo doppio lavoro in quota dei tecnici, l’impalcato di 51 metri tra la pila 12 e 13 a levante e una parte della spalla A a ponente tra la pila 1 e 2 tramite una torre di appoggio provvisoria. Il primo impalcato, con un peso di 410 tonnellate e fino ad un’altezza di 40 metri; il secondo nel pomeriggio a Ponente, con cui e’ stata issata una prima porzione dell’impalcato lunga circa 15 metri e del peso di 114 tonnellate.
“Abbiamo fatto un enorme passo in avanti – commenta Renzo Rossi, Senior Production Manager Salini Impregilo e capo cantiere del Ponte -. Continuano inoltre le attivita’ sulla rampa di accesso all’autostrada e le complesse operazioni per la preparazione della soletta del ponte: 8.000 metri cubi di calcestruzzo che saranno lavorati in contemporanea, dalle estremita’ del viadotto verso il suo centro, a getto continuo 24 ore su 24”. Attivita’ che procedono in parallelo per cercare di contenere al massimo i tempi della ricostruzione e consegnare a Genova e ai genovesi il loro ponte, come sottolinea Francesco Poma, Senior Project Manager Italia Salini Impregilo e Project Manager del Cantiere che gestisce tutta la parte operativa: “Diamo tutto il nostro impegno e acceleriamo quanto possibile sui lavori”.
Per la prosecuzione delle attivita’ nell’area di lavoro del nuovo Ponte, sottolinea la nota, “sono state adottate misure di sicurezza straordinarie”.
(ITALPRESS).

https://www.italpress.com/doppio-varo-ponte-genova-raggiunge-lunghezza-di-oltre-900-metri-2/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *