Home>Blog>Cronaca>ORA BASTA! Cari omini striscianti………………………………..
Cronaca

ORA BASTA! Cari omini striscianti………………………………..

“Cari omini striscianti,

si dico a voi, a te vestito di bianco, come se la tua immagine, come se il tuo colore fosse simbolo di verità e purezza, a voi nascosti dietro quella scrivania, come se fosse la vostra armatura, dove potete sparare a zero su tutto e tutti, al vostro capo che coperto di soldi pensa di avere il diritto di buttare fango  su qualsiasi cosa possa ostacolare i propri committenti.

In tutti questi anni avete anche portato a termine delle utili iniziative, avete smascherato truffe, ma c’è un azione molto grave che da qualche anno state portando avanti con la presunzione di sapere tutto, con la convinzione che dietro ad un progetto che vuole cambiare il mondo ci sia per forza qualcosa di poco chiaro.

Dopo tante puntate sul mio amatissimo progetto coemm, ancora non avete capito un emerito nulla,continuate ad arrampicarvi sugli specchi e cercare di affossarci, molto presto quel fango lanciatosi tornerà indietro e sporcherà il vestitino bianco di quel ometto, macchierà i vostri cuori senza possibilità di una totale pulizia, perchè anche quando capirete che il sogno di Maurizio e il sogno di tutti i clemm d’ Italia sta diventando realtà, l’orgoglio negativo che vi contraddistingue continuerà a spegnere i vostri cuori, perchè l’ orgoglio, quello brutto, è una brutta bestia  che piano piano vi si ritorcerà contro.

Sono un padre di famiglia che dopo 15 anni di lavoro nell’edilizia, dopo 15 anni di fatica per imparare un mestiere dignitoso, dopo 15 anni di sacrificio per rendere la vita di mia moglie ed i miei figli più dignitosa, si è trovato a 40 anni a dover smettere di fare il lavoro che ha imparato per problemi fisici, un uomo che guardando sua moglie, guardando i suoi figli, guardandosi allo specchio, si sentiva inutile. Non bastava l’ abbraccio della mia famiglia, cercavo di dare e darmi forza pensando che tutto sarebbe passato, ma di nascosto, con le lacrime agli occhi non vedevo la luce in fondo al tunnel e niente e nessuno mi dava speranza di ritrovare la mia dignità di marito, la mia dignità di padre, la mia dignità di uomo.

Ho cercato di aggrapparmi a qualcos’ altro, ma i tanti politici, pseudo portatori di speranza, non facevano altro che buttarmi giù e spegnermi il cuore.

Voi che credete di sapere tutto, dove eravate quando la mia mente non vedeva via d’uscita, dove eravate quando il mio cuore respingeva le emozioni più belle, dove eravate quando il mondo iniziava a crollare sotto i colpi di potenti senza scrupoli, dove eravate quando tante persone in fondo a un mare di debiti si sono arresi a questa vita senza dignità, si sono arresi a questo brutto mondo sperando che lì, al di là del cielo ci fosse un mondo migliore, dove eravate quando a causa di vaccini assassini molti bambini hanno perso la vita, molti bambini avrebbero voluto correre, giocare a nascondino, giocare a calcio, avrebbero voluto semplicemente essere come tutti i fortunati che sono passati indenni dopo un gioco proibito studiato ad hoc per riempire le tasche delle multinazionali farmaceutiche.

A proposito delle schifezze che iniettano nei nostri poveri bambini, glielo dite voi a mio figlio che dopo l’ esavalente è diventato un’ altro bambino? Glielo spiegate voi perchè per noi è un bambino speciale ma per tanti è un bambino diverso? Quando mi dice che non serve a niente, che gli dicono che è stupido, che è maleducato, che non ha buon senso, che è un ritardato, che col suo comportamento non si farà nessun’ amico, che è imbranato, che non rispetta le regole della buona convivenza, cosa gli devo rispondere? Devo dirgli chiaro e tondo che dopo il vaccino esavalente è entrato in un mondo tutto suo credendo di poter vivere alle sue condizioni? Devo dirgli che da quel momento è successo qualcosa di anormale nel suo cervello, che gli ha provocato la sindrome di Asperger?  Non me la sento di dirgli tutto questo, voglio solo aiutarlo a limare col tempo questi “piccoli problemi”, voglio solo aiutarlo a capire che con la sua intelligenza, oltre il normale, potrebbe esaudire tutti i suoi desideri.

Col tempo capirà i suoi limiti e chi li ha provocati, anche lui lotterà con me, con Maurizio, con tutti i clemm e l’associazione coemm, affinchè sempre più bambini possano vivere sani e forti.

Grazie al PROGETTO MONDO MIGLIORE, l’immagine di quel padre, di quel marito, di quell’ uomo triste che ,nonostante le coccole della famiglia, si trovava sull’ orlo di un precipizio, quell’ immagine non mi appartiene più. Come vedete ho ritrovato il sorriso, ho ritrovato il coraggio di guardare negli occhi la mia famiglia e dire loro che ho smesso di costruire case e palazzi, ma sto costruendo, stiamo costruendo una casa gigantesca per tutti “IL MONDO MIGLIORE”, dove tutti vivranno felici, dove le persone si aiuteranno a vicenda, dove ognuno, col proprio talento, userà il suo tempo per migliorare la giornata o la vita intera del prossimo, chiedendo in cambio un sorriso ed un abbraccio, dove riempiremo il nostro stomaco di prodotti genuini senza compromettere la nostra salute,dove smetteremo di essere schiavi, dove i bambini non cadranno nelle grinfie di soggetti armati di siringhe velenose, dove a mio figlio verrà permesso di dimostrare tutto il suo valore e coltivare i suoi talenti, per far capire a tutti che la sua diversità, per far capire a tutti che il suo essere speciale gli permetterà di aiutare tutti noi a costruire un mondo migliore.

Un ultima cosa e poi vi lascio al vostro sporco lavoro.

Forse voi, dentro le vostre villette, nei vostri viaggi intorno al mondo, nella vostra ricchezza, non avete bisogno, non avete abbastanza cuore  per sostenere un progetto così grande, nonostante la nostra vita di sacrificio non siamo attaccati ai soldi, sappiamo che i soldi non sono tutto.

IL NOSTRO TUTTO È VIVERE IN UN MONDO MIGLIORE e potete fare tutte le trasmissioni che volete fingendovi dei giornalisti, ma il vostro orgoglio, i vostri brutti propositi e la vostra ipocrisia, non sono niente di fronte all’orgoglio che proviamo adesso che siamo diventati protagonisti della nostra vita, una vita che solo Maurizio Sarlo col suo progetto può cambiare.

Noi lavoriamo per un mondo migliore, voi continuate a rendere migliori solo le vostre vite riempendovi le tasche di denaro grazie a diffamazioni e finte notizie.

NON RIUSCIRETE A SPEGNERE I NOSTRI SOGNI,

È TUTTA FATICA SPRECATA!

Ciao e buon lavoro, se così si può chiamare.

 

 

 

 

Pinna Manuel

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *