Dramma sfiorato per un cargo di 108 metri di lunghezza andato a impattare nella tarda serata di sabato contro gli scogli sulla costa sud-ovest della Sardegna a causa di una violenta burrasca. Un incidente che avrebbe potuto avere un epilogo ben diverso se non ci fosse stato il pronto intervento dei mezzi aeronavali della Guardia Costiera che in più fasi – e in modo spettacolare, viste le difficilissime condizioni meteo – hanno portato in salvo i dodici marittimi dell’imbarcazione. Il cargo, il Cdry Blue, battente bandiera italiana, si è incagliato in località Torre Canai, presso il comune di Sant’Antioco. In una notte segnata da scarsa visibilità e raffiche di vento fino a 50 nodi, i mezzi aeronavali della Guardia Costiera sono riusciti in un primo tempo a portare in salvo soltanto quattro dei dodici membri dell’equipaggio; operazione poi completata in varie fasi dalle prime luci dell’alba fino alle 10 di oggi.

Fortunatamente nessuno dei membri dell’equipaggio ha riportato ferite pur rimanendo il ricordo di una notte da incubo, con le onde che hanno investito per tutto il tempo il cargo fino a farlo inclinare pericolosamente.
La nave era partita da Cagliari dopo aver sbarcato un carico di caffè e era diretta ad Alicante, in Spagna, ma poi il comandante ha deciso di invertire la rotta viste le proibitive condizioni meteo. E proprio nel corso di queste operazioni il cargo è andato a impattare sugli scogli.

Complesso il cronoprogramma dei soccorsi: nelle prime fasi dell’incidente la Direzione Marittima di Cagliari ha inviato sul posto due motovedette della Guardia Costiera specializzate e un elicottero Nemo in forza alla 4/a Sezione della Guardia Costiera di Decimomannu. Proprio l’elicottero Nemo è riuscito poi a portare in salvo tutto il personale di bordo con tre successivi tentativi: i marittimi sono stati trasferiti subito dopo in uno spazio ad hoc nei pressi dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco, dove sono stati assistiti dal personale del 118, della Protezione Civile Regionale e dei Vigili del Fuoco, oltre che dal personale della stessa Guardia Costiera.

Subito dopo le operazioni di recupero dei marittimi è stata avviata una attività di monitoraggio della Cdry Blue per verificarne la stabilità e eventuali sversamenti di idrocarburi, il tutto grazie a un rimorchiatore partito dal porto di Cagliari e pattuglie giunte via terra.

A causa delle avverse condizioni meteorologiche imperversanti sull’Italia si registrano poi 300 persone, residenti nel centro storico di S. Martino Valle Caudina, evacuate dopo che il torrente Caudino, in parte tombato, ha sollevato la piazza e con il suo carico di acqua, fango e detriti ha messo a rischio l’incolumità dei residenti. Non si registrano feriti ma soltanto una grande paura per le famiglie che hanno trovato ospitalità presso parenti e i centri di accoglienza predisposti da Comune e Protezione Civile.

Un uomo muore a Napoli

Un uomo di 62 anni è morto a Napoli, schiacciato da un albero di grosse dimensioni. E’ accaduto intorno alle 7 vicino all’ippodromo di Agnano. La vittima si chiamava Mohamed Boulhaziz, 62 anni. La bufera di vento che ha colpito la Campania ha provocato la caduta di alberi e cartelloni pubblicitari. Fermi i collegamenti con le isole. A Capri le biglietterie degli aliscafi sono state scoperchiate a causa del forte vento. 

A Roma chiusi parchi e cimiteri

A seguito dell’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio, la Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza per la chiusura di tutti i parchi, cimiteri e ville storiche. Una forte mareggiata sta sferzando il litorale romano. Particolarmente critica la situazione a Fregene sud, dove l’acqua ha circondato le strutture balneari e sulle dune di Focene aggredite dalle onde. Il vento, che a tratti supera anche i 100 chilometri orari, sta provocando problemi anche agli alberi, alcuni caduti in giardini di abitazioni private a Fregene.

Automobilista tratto in salvo

Un automobilista è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco a San Miniato (Pisa) perché era rimasto intrappolato su un ponticello in località Serra in seguito allo straripamento di un corso d’acqua per le intense piogge delle scorse ore. Il tratto stradale è stato chiuso al traffico.  Una donna è rimasta lievemente ferita in un incidente stradale causato da una frana sulla statale Aurelia nei pressi di Chiavari.

Mercantile sugli scogli 

A causa delle cattive condizioni meteo, una nave mercantile, battente bandiera italiana, si è incagliata a Sant’Antioco, nella Sardegna sud occidentale.

Isole senza collegamenti

Cinque isole delle Eolie (Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi) sono senza collegamenti da una settimana a causa delle pessime condizioni del mare e tra stasera e domani sono in arrivo nuove mareggiate con onde alte anche sei metri. Attualmente soffia un forte vento da ovest-sud-ovest che blocca nei porti aliscafi e traghetti. Anche domani e la vigilia di Natale i collegamenti sono a rischio

http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/maltempo-situazione-mercantile-sugli-scogli/

Redazione BlogCQ24
Articolo della Redazione BlogCQ24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *