Home>Blog>Uomini e Donne Storie>Lettera di una figlia al proprio padre – Testo di Jessica Marcato –
Uomini e Donne Storie Veneto

Lettera di una figlia al proprio padre – Testo di Jessica Marcato –

Ci sono io con te. E sono io che ti amo, dal momento in cui ho sentito la tua voce ed ancora non ero nata…
amo quando sorridi, perché hai il sorriso più bello del mondo, amo i tuoi occhi perché esprimono tutto quello che sei, allontana dalla tua vita chi non sa leggerli, perché vuol dire che di te non potrà mai capirci niente. Amo quando mi prendi in giro e poi ridi divertito, e quando per un istante torniamo a quando ero bambina. Amo i tuoi abbracci…e quello che sai trasmettere con essi, amo quando inizi a raccontarti, e quando poi ti emozioni e non ti nascondi più, amo come dopo mille giornate sbagliate sai ancora stare in piedi, amo le tue mani, amo la tua testardaggine… perché poi in fondo è uguale alla mia. Amo quando mi fai arrabbiare, perché poi sai guardarmi in quel modo che solo tu sai fare e sei così dispiaciuto che poi come si fa a tenere il broncio?
Amo la tua umiltà e il tuo buon cuore, perché da questo ho potuto vedere quanto è bello fare del bene senza aspettarsi nulla in cambio.
Se dovessero mai chiedermi di descrivere l’uomo che mi ha completamente rubato il cuore io parlerei di te.
Amo il fatto che sei il mio papà, e non ti cambierei con nessun altro perché sei il migliore di tutti anche se tu non ci credi. E quando poi la sera ti penso, so che lo fai anche tu.
Non sei solo, ci siamo noi con te ❤️
Lascia andare quello che deve andare, e chi non merita la tua presenza…ed accogli con entusiasmo quello che arriva…i love you dad. ?

  • Jessica Marcato –
Condividi su: