Home>Blog>Sociale>Progetto COEMM – Al centro il “Valore Umano”. Anche i “Detrattori” tornano.
Sociale Veneto

Progetto COEMM – Al centro il “Valore Umano”. Anche i “Detrattori” tornano.

Maurizio Sarlo lo ha sempre detto, che il vero Cambiamento si vedrà davvero quando chi ritenevi “Il peggiore”, migliora, cambia, fa un passo verso il Progetto COEMM perchè inizia a comprenderlo e a crederci veramente. E non solo per i 1500 o i Token . Anche se ben sappiamo che la maggior parte delle persone è entrata a farne parte soprattutto per i 1500. Poi molti si sono  allontanati appunto perchè non li han visti arrivare quando si credeva possibile, senza comprenderne le difficoltà, anche burocratiche, che l’emissione di tale micro-credito comporta. Se fosse stato facile, li avremo già visti, nei tempi precedenti. Ma in se non era il momento, molti di noi non erano pronti. Ne a ricevere il micro- credito, ne a far parte di tutto quello che il Progetto COEMM comprende ( Non è solo i 1500, è qualcosa di davvero Epocale ). Che cosa fa tornare indietro chi fino a poco tempo fa infamava pubblicamente chiunque, compresa me? Forse il fatto che si è compreso i 1500 sono prossimi? O qualcos’altro porta anche chi era totalmente scettico e contro, a cambiar idea e provarci davvero a studiarlo e comprenderlo? Certo, se si ascoltasse la mente ( e sappiamo che mente), si dovrebbe tener lontane queste persone adesso, dopo tutto quello che han combinato denigrando nel passato , ma il cuore dice altro.

Personalmente è una vittoria confrontarsi con chi prima sputava addosso. Considerare che cosa lo ha portato a certi atteggiamenti “da vecchio mondo” , sappiamo tutti che cercano di plagiarci, con molti ci riescono, ma tanti altri stanno prendendo consapevolezza che è giunto il tempo. Il Progetto COEMM fa anche questo, risveglia le coscienze, con i tempi di tutti, chi riesce prima, chi dopo, ma ci riesce. Posso pensare chi ritorna , e son tantissimi, lo faccia appunto per il “Profumo nell’aria dei 1500”, tra i tanti c’è chi davvero vuol far qualcosa di utile. Il Progetto COEMM da sempre ha gli “Anticorpi naturali”, chi non è pronto, lo sarà e chi non ha compreso, comprenderà. Nel contesto noi che ci riteniamo Plinti e Colonne, come ci comportiamo con chi rientra a far parte della nostra grande immensa famiglia? Sarebbe da “Puntare il dito contro”, se si ascoltassero le sensazioni “di pancia”, ma si ascolta il cuore, sempre . Si comprende che ciò eravamo nel passato, fa appunto parte di qualcosa che non torna più.

Il presente è adesso e si da una possibilità di migliorare a tutti, anche a chi riteniamo i “Peggiori”, soprattutto a loro. Se riusciamo in questo compito, abbiamo già vinto. Considerato il fatto che siamo tutti Valore, e che il Progetto COEMM ha questo di principio, chi siamo noi per giudicare? Nessuno. Ciò che ognuno di noi è stato, è frutto di un passato che ci hanno “Imposto”, la vita ci ha portato ad essere quello che siamo, prenderne consapevolezza e cercare di migliorare se stessi, migliorerà anche la società. E allora bentornato Detrattore, con che propositi lo dirà solo il tempo, se l’intento è ancora quello di denigrare, non sarà contro il Progetto COEMM, in primis farai un torto solo a te stesso. Un passo importante lo hai già fatto, chiedendo umilmente scusa a chi hai denigrato, non saranno state pubbliche, ok, ma fa nulla, è pur sempre un passo importante, un’inizio per riprovarci. Una mano è pronta ad aiutarti, anche più di una, e se ci riusciremo a farti riscoprire il tuo Valore di persona, saremo come l’1 che sposta il 99. Fieri di poterlo dimostrare insieme.

Mettiamo in atto le 4 Regole del Progetto COEMM, in primis le prime 2 . Etica e Altruismo. Ed ecco che scatta il “miracolo” . Proprio in questi giorni ho avuto problemi con il PC e chi mi ha aiutato? Proprio lui, il “Peggiore” , che con pazienza infinita, mi ha aiutata a risolvere i problemi che avevo riscontrato. Quindi Grazie Ex Detrattore. Di esserci e specialmente nei momenti di difficoltà.

Paola Marcato Capitano CLEMM Mira 3 Venezia a servizio per il Progetto COEMM. Fiera di esserci.

 

Condividi su:
  • 324
    Shares