Home>Blog>Cultura>Matita&tastiera: Vademecum (1’parte)
Cultura Politica

Matita&tastiera: Vademecum (1’parte)

Matita&tastiera Vademecum (1parte)
Sempre tre capitani, ritrovatisi casualmente in treno, e data la calura, uno dei tre aves con se’ una bottiglia fresca, di kefir alla frutta. Gustoso frizzante.
Ma nel TragittoDellaTradotta utilizzata per giungere a Brescia, non pochi temi erano negli appunti loro, come argomenti in sospeso.
Ma uno principalmente trovo’ spazio.
Partendo dallo spunto letto nel blog, riferita all’aria fresca che già allieta i polmoni sia dei Mantovani ( vedasi la fatidica nube gialla che riveste “la padania pianura”) ma anche dei bresciani…
Questi ultimi con l’inceneritore, (adibito ad integrazione calorica dell’impianto del teleriscaldamento), ma anche i Mantovani con la spada di Damocle… in attesa del verdetto della VIA per l’avvio o meno della cartiera ex-Burgo, saranno allietati da codesti ipotetici olezzi.

Ma l’aria inquinata, Ma l’acqua inquinata ! Si certo, si sa che i livelli di arsenico sono tollerati dall’USL che veglia su di noi, ma anche dell’acqua in bottiglia non ci si può più fidare, e di oggi il blocco di una partita di H2O in bottiglia da 0,50lt. Nella quale sono stati rilevati livelli di idrocarburi oltre la norma. Ma non c’è da preoccuparci, il Ministero per la Salute veglia sulla nostra sete.
Ma quindi, aria inquinata, acqua inquinata..!!
Manca all’appello il Suolo.

In pianura, oltre ai calzifici proliferano colture di Mais ai glifosati, allevamenti con mangimi alla soia transgenica, però preciso non coltivata in Italia, ma presente nei sacchi delle due principali ditte di mangime per animali da allevamento..

Principi antibiotici
Acidi grassi animali ( strutto, grasso di pollo)
Acidi grassi naturali ( anche olio di palma)

Quindi cosa c’entrano i terreni inquinati con gli allevamenti direte.. beh le deiezioni scure dei suini le trovate spesso nei campi, e quindi per la proprietà transitiva.. il terreno sfruttato viene integrato con sostanze nutritive.
Bene.

No in realtà non tanto bene, in quanto cosa ci accingiamo ad acquistare- consumare, per alimentare il nostro fabbisogno energetico?
Siamo assaliti dai messaggi promozionali che i media adottano per farci consumate del cibo, molto spesso presente nei consigli per gli acquisti, già preparato- precotto- preconfezionato. Tutto pronto per la famiglia che non ha tempo per cucinare, ma cenare con il tiggi acceso con le ultime notizie.
Le musiche tre sono spesso invitanti! Le offerte ( vedasi 3×2…..1+1…2×2) mettono a dura prova la nostra lista della spesa.
Però poi i punti ci avvicinano tazze/ borse/ astucci ed altri cadeau di buona fattura.
Che fare?

Mauro Mariotto
Polis Mantova

Condividi su: