Home>Blog>Politica>Matita&tastiera: notizie della settimana. Terza di Ago18
Politica

Matita&tastiera: notizie della settimana. Terza di Ago18

L’insostenibile leggerezza dell’essere..cittadini in questa società dominata dall’egoismo,
 ( sembrava il titolo del saggio di Milan Kundera)
dalla sopraffazione, dal malaffare, dalle “trame” del controllato- controllore, ( tanto per far un esempio a caso).
Dall’estero.
-Trump,  ha scelto il ritorno al carbone….
Noi siamo per le risorse rinnovabili, ovvero energia dal sole, dal vento, dall’acqua, dal sottosuolo, (geotermica).Quindi fonti pulite.
-Dalla penisola
-I magistrati temono che lo smontaggio da parte di “autostrade” porti al far sparire le prove dei cedimenti del ponte Morandi.
Purtroppo  nei lustri,  la gestione del bene pubblico è stata considerata  dai politici, dai detentori del potentato economico, come un assalto alla diligenza. Ovvero privatizzazioni fatte al vantaggio del Privato, controlli ove, chi controllava spesso aveva ( chissà perché) pochi mezzi economici per il controllo sul territorio, pur essendo il “ datore di lavoro” lo Stato.
Ovvero delegato dai cittadini affinché contratti, opere, manutenzioni avvenissero nel miglior modo e soprattutto nell’interesse di tutti i cittadini, anche per questo soggetti a tassazione.
Tutto allo sbando, o quasi.
Inchieste proposte ai canali pubblici televisivi, passate con silenzi.
I cittadini ribelli? No, solo se calpestato il proprio rettangolo di orticello. Oppure se  sospesa  la puntata di “ un posto al Sole”.
-Dalla provincia
–  A Marcaria si procede con i finanziamenti per la “ telecamerizzazione del paese”.  La sicurezza innanzitutto…. si procede anche, per le strade principali,  al rattoppo belle meglio da parte di addetti,  che alle 12 del sabato, alla rapida, stendono asfalto qui,  la’ ..ove serve…..
Sicuramente ogni Amn che si rispetti ha una programmazione ( grazie agli introiti delle infrazioni degli automobilisti), per quanto riguarda le manutenzione delle arterie stradali.
Ci vuole tempo e pazienza, e forse la vicinanza al rinnovo del consiglio comunale.
La previsione di utilizzo di moneta
 “ alternativa” ad uso interno, con accordo fra comuni, risulta essere molto prematura.
Sembrano temi da altra galassia.
Forse perché la popolazione non ne è interessata.
Gli amministratori o nicchiano,  o rivolgono attenzione ad altre strategie.
Le opportunità di confronto, di approfondimento che a livello locale,  sono talvolta spuntate, sono state snobbate…
Quindi, pazienza e costanza,  nel procedere con l’azione lenta costante. La goccia che non fa traboccare il vaso, ( il vaso ne perde ormai molta, ma a nessuno pare  importi poco) ma scava con – costanza nella roccia, per modellare.
( “La cosa più molle al mondo, si precipita contro la cosa più dura al mondo. Niente al mondo è più molle e debole dell’acqua: ma nell’avventarsi contro ciò che è duro e forte, niente può superarla. Senza sostanza essa penetra in ciò che non ha interstizi….”- Tao te Ching XLIII).

-Fondi Europei per lo sviluppo agricolo” Gal Garda e colli  mantovani.

  I siti delle eccellenze, i prodotti in testa viticoltura con il 50%  della  produzione DOC, ( di bio non se ne parla).
Olivicoltura che però nella % maggiore è in prov di Bs.
Formaggio grana, quello dei conservanti in quanto utilizzando un 25%  di mais, soia
(OGM , però definita “responsabile” dal protocollo)  in silos, necessita di conservante
 ( lisozima, estratto dalle uova).
Nella tabella di riepilogo, ove la comunità europea pone gli obiettivi da perseguire con abbinati i finanziamenti, il periodo  complessivo 2014-2020, evidenzia 24  “azioni” per progetti finanziati, nel 2018 con 4,3 MLN di €. Però  risorse specifiche riferite alla  cooperazione per la sostenibilità Ambientale ( RS1) € 50.000, solo per l’anno 2018.
 Per agricoltura sociale ed educazione ambientale e  alimentare,  (RS2a ) € 0 ( zero).
Quindi  al Gal aderiscono 10 comuni di cui 6 della provincia di Mantova,
Lo scopo principale, utilizzare i bandi che la CE mette  a disposizione per  il mondo agricolo. Per una agricoltura che destina risorse al lavoro delle aziende agricole, ed attenzione alla salute dell’ambiente e degli abitanti ?
La nostra idea è di attenzione alla agricoltura priva di sostanze tossiche nel carro a rimorchio. Aria acqua e suolo, non inquinate sono la priorità. Certamente le grandi estensioni richiedono maggiori risorse per una produzione agricola senza infestanti, e con il raccolto da monitorare.
Nessuno vuole fermare l’agricoltura 4.0 con tecnologia pronta ad una meccanizzazione
“ automatica” ed   informatizzata, con ausilio di satelliti, per le verifiche sul clima- semine – irrigazione. Ma la gestione della “variabile infestanti”, non può più  seguire il processo di una chimica verde,  che ha deteriorato territorio-uomo- ambiente. La ricerca deve progredire, ma con altri parametri di riferimento.
-Nuovo centro commerciale a Curtatone, l’ennesimo in provincia.
40Mila metri quadrati ex area Ival, saranno occupati ad integrazione di centro commerciale “quattroventi”.
Per la regione va bene per la provincia va bene per il comune va bene ( incassa oneri), la popolazione non si  è ancora pronunciata.
Un altro colpo basso alla piccola distribuzione locale, non solo locale ma con ampio raggio d’influenza.
La popolazione a caccia di ribassi sarà soddisfatta,   in quanto per un regime di concorrenza vi saranno alternanze nei prodotti in offerta nei marchi,  siano ordinari che low coast.
Uno dei capannoni, passerà dalla destinazione di produzione cartotecnica alla distribuzione al dettaglio, non certo la modesta cartoleria/ libreria.
L’attenzione alla piccola attività artigianale/ commerciale, per Noi del Progetto Coemm è massima.
La partenza di una economia circolare e sostenibile passa attraverso il sostegno e l’incentivo di essa. Ma con e dalla consapevolezza degli artefici principali: Uomo e Donna.

 

http://www.coemm.org

 

Mauro Mariotto

Mantova

 

Condividi su: