Home>Blog>Cultura>Matita&tastiera: Maurizio Sarlo, “Diritto di Dignità tutta un’altra cosa”
Cultura Politica

Matita&tastiera: Maurizio Sarlo, “Diritto di Dignità tutta un’altra cosa”

La parola di Maurizio Sarlo.
Conferenza in Calabria…
Il pomeriggio del 7 luglio, a Davoli Marina, assieme al grande Economista Prof Nino Galloni, saremo nella Terra dove sono nati gli Italici.

Una Terra intrisa di immensi valori naturali: ricca d’acqua malgrado collocata al sud; ricca di verde, due Mari, laghi ed alte montagne; una Terra che, nella storia, ha visto un enorme numero di emigrati verso ogni angolo d’Italia e del Mondo.

Una Terra che, più di qualche volta, è stata teatro anche di pochi ma eclatanti egoismi esasperati, sfociati in atti di violenze ai limiti dell’Umanità (Drangheta e delitti efferati, per questioni di infedeltà in primis)!

Ma la grandissima maggioranza dei Calabresi (interni ed emigrati), sono Persone stupende.

Persone di grande valore e spessore morale; Persone che, se si hanno per amiche, sono una garanzia di fedeltà! Persone che, come tanti altri Italiani, li si ritrova nei posti di lavoro più prestigiosi ed ambiti, ma anche nei più umili: con la medesima dignità!

Nella conferenza Calabrese proporremo il tema: “Diritto di dignità: tutta un’altra storia”!

Si, continueremo a ripetere, sino al parossismo, le differenze fra il programma culturale del Progetto COEMM e tutti gli altri programmi culturali, economici e sociali.

E, lasciatemelo scrivere, la grandiosità del popolo calabrese rimane tale malgrado la presenza di qualche persona sciocca, microcefala invertebrata e pigmea che, se si aspetta l’appannaggio della Carta Servizi, ha preso solo lucciole per lanterne.

A tal riguardo la corregionale Calabra, Lina De Maria, sarà certamente la prima prima persona che avra’ modo di testimoniare e confermare, a tanti disallineati, quali saranno gli effetti procurati dalla “visione delle lucciole al posto delle lanterne”.

Sempre la vostra corregionale, Lina De Maria, sara’ altresi testimone di quel gruppo di persone disallineate che – se non cambiano in fretta – la carta servizi dovranno andare a “pretenderla” da qualche altro!

Noi andiamo avanti con serenità e credo! Convinti della positiva unicità del Progetto COEMM.

Fin dal primo “salotto solidale” abbiamo detto, chiaramente, cosa che a convincere i mercati e gli investitori internazionali sarebbero stati UN CLEMM con 11 Persone Allineate al Progetto COEMM, presenti in ogni Comune Italiano. Cosa che ancora non si è mai realizzata!

Malgrado la mancata realizzazione dell’obiettivo, di un Clemm in ogni Comune, una molteplicità di nostre positive azioni, sta riuscendo nell’intento iniziale!

Dal giorno 11/07/2018, inizia la vera e positiva avventura dell’iscrizione nella Piattaforma Italia Sei Top. Sia per chi vuol sentirsi Allineato al Progetto COEMM (saranno i primi a godere della loro etica e coerenza), sia per quei nuovi aderenti che, attratti dalle successive iniziative che produrremo, troveranno innovativo e interessante avvicinarvisi.

Come abbiamo detto dal primo giorno, il numero massimo di iscrizioni che andremo a valutare come allineate al Progetto COEMM, potranno essere massimo in numero di 1 Milione di Persone!

Per gli altri Italiani che premeranno per ottenere gli stessi vantaggi – se lo vorranno – servirà convincere i vertici dei Partiti a produrre un programma politico, che sappia giungere a produrre regole di equilibrio che Noi descriviamo da ben 3 anni!

Il Tempo è galantuomo (cara Lina)!

P.S.
Il Logo ItaliaSeiTop è di proprietà della Sei Srl.
Nessuno si permetta di modificarne la sua realtà.

Mauro Mariotto
Mantova

Condividi su: