Home>Blog>Cultura>Matita&tastiera: andare oltre, al suolo.
Cultura Politica

Matita&tastiera: andare oltre, al suolo.

 

Già
In un precedente articolo si evidenziava il triste primato delle istituzioni verso Maxi-incremento alla cecità alla sordità.
Eppure di rimedi ne esistono.
 poi,  problemi per effettuare visite specialistiche non ne hanno…
Privatamente  lo stesso giorno della prenotazione, mentre con la “mutua” stessa cosa, solo dopo un anno.
In ogni caso sordità e  scarsa vista, permangono purtroppo.
In un precedente articolo evidenziavo i dati ISPRA  che ponevano la Lombardia al primo posto nella classifica nazionale sul consumo di suolo.
In Italia con un tot. Di 4954 Ha (2015-16)
la Lombardia con 648
Treviso oltre 180
Mantova ultima con 60 circa ettari 2016
(Confronto fra le prime 20 province).
Ordunque,
a Mantova due notizie fresche
Una buona ed una cattiva.
Quella buona:
 è  stato risparmiato del suolo, in quanto verranno risanate due aree in abbandono, quelle dell’ex palasport adiacente a Palazzo Te, e piazzale Mondadori.
Nella prima, vicina a stadio e palazzo Te, vi sarà il parcheggio.
La brutta notizia è che in piazzale Mondadori
Non faranno un ostello per la gioventù
Non faranno una RSA
Non faranno una biblioteca / centro culturale per ospitare mostre o interventi nella settimana del FESTIVAL della letteratura
 ( prossimo a settembre).
Nulla di tutto questo.
C’è uno sponsor:  l’autore di “ falce e carrello” il Caprotti Esselunga ( lui è passato a miglior vita nel 2016), ma il timone moglie e figlia, hanno guidato li’ :
l’ennesimo punto vendita.
Certo, posti di lavoro sentenzieranno gli amministratori della città’.
Si son ritrovati un bel parcheggio predisposto gratis,  a disposizione ( forse a pagamento ) per i turisti di palazzo Te.
Ma purtroppo, è l’ennesimo della serie sia nell’hinterland, che  in lombardia.
In Europa sta arrivando altro record,
 il Westfield Milan di Segrate, a est della città. Sviluppato da Arcus Real dal colosso australiano Westfield, ospiterà a regime 300 negozi, su una superficie di 185mila mq.

L’Italia in sei mesi (da novembre 2015 a maggio 2016) ha consumato quasi 30 ettari di suolo al giorno, per un totale di 5 mila ettari. In più, le ondate di cemento hanno interessato anche territori a rischio come zone a pericolosità sismica, idraulica e da frana, fascia costiera e aree protette.

La regione sostiene che dovranno essere attivati processi per la rivitalizzazione della città, attraverso azioni di ripresa commerciale e culturale.
In quale anno?
Il nostro progetto, è allineato da sempre a queste strategie, di riossigenazione  del comparto economico, rivolgendo attenzioni alla piccola media impresa, rigenerando il territorio consumato, ripulendo la campagna intossicata,
consentendo all’acqua del sindaco di ritornare ad essere accettabile, e quindi non più dipendenti dall’acqua in bottiglia… sic di plastica?
 
Certo vi sono le “ ceramiche” dei microorganismi effettivi che posso fare la loro parte. Vi sono le
“ Acque Sante Mariane” che possono esser sulle nostre tavole, sopra un cuore rosso energetico.
Volendo possiamo far riprendere ai politici, agli Amministratori, la vista migliore, l’udito per ascoltare i cittadini che comunicano.
Basta andare oltre.
Mauro Mariotto
Mantova
Condividi su: