Home>Blog>Politica>Azioni. Agire localmente.
Politica

Azioni. Agire localmente.

Si può definire “ Paura timore diffuso”.
Blocca tutta l’operativita di un progetto innovativo.
gli stimoli giungeranno con pazienza con crescente lungimiranza.
Sono state due le azioni:
La prima necessaria, posizionare soggetti con una certa capacità d’espressione.
Servivano e servono persone interessate ad un progetto epocale.
La seconda, generare piccole azioni inventate a tavolino.
Ci vuole poi abilità nel l’avviare un semplice meccanismo di interesse verso i temi.
Anche se il tempo è poco a disposizione
Anche se si fanno i turni di notte
Anche se le bollette distraggono
Anche se i figli assillano.
Trasmettere Amore !
Diffuso Amore compassionevole.
Ove la razionalità lavora e genera ansia: con l’ Amore sparisce.
l’Amorevole parola può scuotere in positivo anche il più convinto materialista.
Basterebbe avviare le azioni che nel gruppo possono riscuotere successo.
Riciclaggio, per fornire ai figli di chi ne ha,il ricambio abiti necessario.
( da adolescente chi non ha mai ricevuto abiti del cugino più grande…)
Organizzare nel quartiere, degli incontri gratuiti di lettura, invitando i partecipanti al portare un genere alimentare come biglietto d’ingresso… cibo, che verrà anonimamente girato a chi nel quartiere necessita.
Quindi poi le azioni si possono duplicare ed espandere.
Ci vogliono input.
I locali possono essere gratuiti: le sale comunali, in alcuni paesi sono gratuite per i gruppi locali.
Le ferrovie mettono a disposizioni sale nelle stazioni dismesse nelle stazioni secondarie.
Quindi gli spunti debbono giungere per una “banca del tempo “ in autogestione.
Ci vuole coordinamento, collaborazione, disponibilità ( anche minima).. ma sono poi scelte di vita che trasformano la persona e mutano la freddezza dei più dubbiosi.
Eliminare i compartimenti stagni, eliminare la paura, sconfiggere il timore, col tempo avviene.
Questa è politica dal basso.
Grazie grazie

Condividi su: