Home>Blog>Cultura>Matita&Tastiera,Marcaria: Trasporti gratuiti?
Cultura

Matita&Tastiera,Marcaria: Trasporti gratuiti?

 

Nell’Estonia digitalizzata dal 2013, è sperimentata la gratuità dei trasporti pubblici. Questo a Tallin, la capitale.
Bellezze  naturali da apprezzare e ritorno alla città dopo anni di allontanamento dei cittadini.
Riqualificazione urbana, prezzi ragionevoli e turismo in crescita. Traffico ridotto, incidenti limitati.
Versione parcheggi e trasporti a prezzo 2€.
I 450mila abitanti e turisti, ringraziano.
Ora, l’idea governativa, di estendere a tutto lo Stato, questo modus operandi “ trasporto pubblico”.

 


Spunta un altro Stato,  Lussemburgo.

Entro l’estate 2019, l’intento di servire i suoi 500Mila cittadini e turisti con trasporti-pubblici gratuiti..
Un balzo sicuro del turismo data questa programmata, opportunità e soddisfazione degli elettori.
Gia’ dall’estate scorsa ai minori di 20anni gratis tutto il trasporto.
Le esigenze di ridurre il traffico esistente e congestionante hanno indotto il rinnovato Primo Ministro, alla lungimirante scelta.


Nel resto d’Europa, in particolare in Italia, in dettaglio in Lombardia, nel particolare nel quadrilatero Mantova Cremona Brescia Milano, tristi primati.

Dalla presentazione in poi, dell’orario  in vigore il 9 dicembre, i pendolari, saranno  molto soddisfatti per le scelte,  non certo favorevoli verso chi quotidianamente utilizza mezzi pubblici, utilizzando solo marginalmente l’auto.

 


Quindi azioni sofferte dai vertici Trenord, per la sostituzione di molte corse con il bus.
Un dettaglio insignificante per loro, l’incremento delle ore di viaggio con la “ bestia blu “ su gomma, rispetto al treno.
D’altronde gli studi commissionati all’università, han fornito un quadro deprimente, circa le presenze di passeggeri, e quindi la scelta.
Piccoli dettaglio, a parte chi è costretto all’uso quotidiano del treno, già da anni soffre per i ritardi, soppressioni, pulizie scarse, arroganza dei bigliettai.
Quindi chi ha una valida alternativa non certo adotta  il treno come mezzo principale.
E non è certo lo sconto del 30% sull’abbonamento mensile ad invogliare.
Quindi pazienza.
Parco treni pendolari obsoleto,già questo può bastare.

Ma anche per i viaggiatori nel lusso, con frecce ed Itali vari, non sono molto soddisfatti, oltre alle tariffe elevate, la versione “ci scusiamo per il ritardo” è divenuta abituale, come citazione dalla voce elettronica.

 


Linee sature e in ritardo il 44% dei treni.
Pazienza.
Il Progetto?
Trasporti pubblici  ! Crescita di consapevolezza dei cittadini, dei lavoratori, ed una rete efficiente, gratuita.
Ma non bastano investimenti, non sono sufficienti soluzioni palliative.
La Proposta parla chiaro, solo attraverso una nuova etica, con altruismo, in diffusione come un virus, vi potrà essere il cambiamento Epocale.

 

https://www.instagram.com/p/BrFu3Z-oOzx/?utm_source=ig_share_sheet&igshid=gngfkrvztooy

In collaborazione con Daniele Mariotto Marcaria2

 

 

Mauro Mariotto

BloggerMarcaria. MN

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano e seguono le linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).

Per Info:

http://coemm.org

http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *