Home>Blog>Cultura>Matita&Tastiera,Marcaria: l’ambiente e la Costituzione.
Cultura

Matita&Tastiera,Marcaria: l’ambiente e la Costituzione.

 

L’articolo 9 della costituzione

Quanti saranno i Comuni che nell’occasione del 70 anniversario della Costituzione italiana hanno ricordato alle nuove generazioni l’importanza di tale DOCUMENTO considerato il più bello del Mondo?
Quanti sono i comuni che ne hanno omaggiato ai 18 enni.
Quante scuole si sono prodigate al distribuirne copie a tutto il personale docente e non docente, studenti e studentesse?
In teoria tutte le scuole, attraverso dirigenti scolastici, direttori e presidi han fatto si che tutti/e ne venissero in possesso di una copia.
Poi, auspichiamo che, tutto il personale maggiorenne, abbia l’orgoglio, oltre alla necessità imposta dallo “Stato” per la distribuzione, a far sì che i sacri articoli, sacri capitoli,  vengano “recepiti” attraverso la reintroduzione del corso di “educazione civica”.


Promosso attraverso la raccolta firme, dall’ ANCI:
associazione
nazionale
comuni
italiani.
Chissà quanti saranno i sindaci che si ricorderanno di tale importante e democratico impegno da rispettare !
Promuovere, ricordare a tutti i cittadini, anche a quelli un poco distratti?

Il Progetto mi pare preveda anche attraverso il tema di Novembre un piccolo impegno personale da parte di tutti.. “ ho messo in campo il mio talento”..?
Quale può essere? La piacevolezza della conversazione, ricordando al vicino di casa di questa opportunità offerta alle nuove ( e non più nuove- vedasi i corsi serali) generazioni..!

 

Il rispetto dell’art. 9 della Costituzione.

Articolo 9. La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica [cfr. artt. 33, 34]. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

A Mantova hanno scoperto che la ciclabile in lungolago aveva quantitativi non indifferenti  di amianto, sparsi sul bordo.
Quindi verranno rimossi.
Altro problema più grave, anche se indiretto ma in ogni caso preoccupante per l’ecosistema.
Il lago di Garda, ha ricevuto, per salvare verona da inondazioni, è stata aperta la galleria “Adige-Garda “.
Quindi secondo l’agenzia interregionale del Po, nel Garda sono stati riversati 17 MLN di mc di acqua inquinata, proveniente dall’Adige. Quindi come si potrà purificare ulteriormente ? Si tratta del lago più grande d’Italia.
( non è che goda  già di buona salute)..

 

Si tratterebbe di proporre sistemi alternativi per la depurazione delle acque da lavorazione.

Vedasi il processo con la “ lenticchia d’acqua” ( da un brevetto americano) in uso da lustri ormai.

Per le fognature civili, sono diverse le metodiche adottabili.  Lagunaggio, Giacinto d’acqua, canna palustre, fitodepurazione.

Purtroppo pochi sono  i cittadini al corrente, pochi gli amministratori interessati,  sia al proporlo alla popolazione,  che alle municipalizzate ormai con %  basse pubbliche.

il business non è certo per i sistemi alternativi,  come non lo è per i Rifiuti solidi Urbani.

Il tema della moneta complementare, della moneta regionale, potrebbero essere la soluzione alternativa !

A chi il compito di diffondere tali Buone Pratiche ?

Agli Amministratori attuali e futuri!

Essere consigliere comunale non è cosa da poco. Conquistato il ruolo, compete estendere una buona comunicazione, ovvero “mettere in campo il proprio talento”.

Mauro Mariotto

Blogger Marcaria MN

 

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano e seguono le linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).
Per Info:

http://coemm.org

http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *