Home>Blog>Cultura>Matita&Tastiera, Marcaria: Laboratorio di idee con l’ozio
Cultura

Matita&Tastiera, Marcaria: Laboratorio di idee con l’ozio

 

Laboratorio di idee, con l’ozio.

Sembra una vera anomalia..una opzione impossibile?

Puo’ essere una opportunita’, in quanto attraverso l’ozio vengono ad essere allontanate le cause di ansia di stress di inefficienza.

Il nostro obiettivo? Cambiare la societa’ con piccole azioni con progetti importanti in sintonia con le leggi della natura.

Ognuno puo’ agire seguendo la sua naturale  predisposizione, conquistata attraverso la consapevolezza delle linee guida di un progetto rivoluzionario con alla base amore compassionevole, etica.

L’intuizione, risulta essere la risposta ai questiti, alle problematiche che spuntano durante la quotidianita’.

 

Tre aspetti

Il progetto per raggiungere una diffusione necessita di una componente organizzativa ed una politico-culturale

Parallelamente debbono procedere, per poter garantire efficacia:  la necessaria puntigliosa applicazione.

Il cambiamento epocale  necessario per questa pseudosocieta’ deve avvenire grazie al contributo di tutti nei vari ambiti presenti in questa realtà sociale.

Chi, piu’ operativo, attraverso una azione politico-partitica, con diretta esposizione, verso gli inconsapevoli cittadini, sicuri solo di quanto sino ad ora i furbi politici hanno saputo mantenere in atto, con la tecnica dell’inganno: ignari cittadini assuefatti dai metodi anestetizzanti adottati.

Il non pensare attivato, dalla eta’ scolare e mantenuto nelle varie fasi di crescita dell’individuo, pure nella maturita’,  alimentato con falsi miti, con distrazioni, perpetuate al fine di mantenere la classe politica, con  le proprie finte credenziali e poter gestire al meglio la “sedia”.

Potere, denaro, e sfruttamento dei beni,  necessari alla sopravvivenza dell’essere umano, su questa terra.

Aria acqua suolo, alterati, senza vie d’uscita.

Tutto cio’ puo’ essere depurato,  con l’azione diretta  di cittadini,  orientati alla disponibilita’ verso l’azione-gestione,  del bene pubblico, l’ amministrazione comunale ( ma a suo tempo provinciale, regionale?, nazionale), con acquisite capacita’, per proporre ai votanti soluzioni alternative, necessarie, con proposte necessarie, al miglioramento  della cosa pubblica.

La formazione continua,  necessaria sia ai candidati politici, ma pure ai cittadini consapevoli    futuri ” cultori della materia” cultori del Progetto,  “tutto” da divulgare, e proporre anche agli irriducibili sostenitori,  di piu’ strutture partitiche, risultate nei lustri, corrotte e putrefacenti.

Il cittadino diventa,/ deve divenire,  Il Cittadino etico, consapevole, proponente l’evoluzione nel territorio,  del Progetto, attraverso “Azioni  dimostrative”, buona informazione .

Strategie di comunicazione? No l’intuito riconquistato, ottenuto con la lucidita’ non di una mente sottomessa dalla razionalita’.

Obiettivo?

Liberta’ serenita’ prosperita’.

Ma attraverso la connessione degli esseri consapevoli, desiderosi di conoscenza non pilotata, non manipolata, non filtrata.

Desiderarlo?

Basta poco.

 

Libro consigliato: Momenti d’ozio, Kenko Yoshida ed. Adelphi

Mauro Mariotto

Blogger Marcaria MN

 

 

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano e seguono le linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).
Per Info:
http://coemm.org

http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

 

https://www.youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Yg

 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *