Home>Blog>Cultura>Matita&Tastiera, Marcaria: Cibo per L’Uomo e Cibo per la Terra.
Cultura

Matita&Tastiera, Marcaria: Cibo per L’Uomo e Cibo per la Terra.

Cibo per l’uomo cibo per la terra

Festival del food a Mantova
Tre giorni di iniziative, patrocinate dai classici produttori conosciuti a livello nazionale ed internazionale, per pasta e formaggio.
Ovvia anche la presenza delle istituzioni pubbliche, per una iniziativa al terzo anno di programmazione.

Non incontri mondani, ma cultura dell’alimentazione, con attenzione al suolo, all’acqua ed alla conoscenza, informazione rivolta in particolare alle nuove generazioni.
Diversi gli eventi,  riservati alle scuole ed insegnanti:

progetti nelle scuole e partecipazione. Ingredienti necessari,  per formare una cittadinanza attiva, attenta a una sostenibilità alimentare e ambientale. L’opinione pubblica deve entrare in possesso di informazioni per fare scelte responsabili.
Quindi la maggiore attenzione è rivolta alla Madre Terra ! Come possono intervenire i cittadini per frenare una discesa senza ritorno?

Una cucina sana con calibrata distribuzione, di alimenti tipici della dieta mediterranea.
Consumi secondo la piramide alimentare.
Ma vedremo i risultati di questi incontri conferenze.
Quali progetti prevederanno le realtà produttive ed amministrative, le confederazioni di settore.

Vi saranno dimostrazioni da parte di importanti chef con curiose preparazioni sperimentali. Giornalisti del New York Times parteciperanno ai dibattiti.
La stessa testata che, ha considerato il governo italiano “ schifoso”, e giudicato un classico aperitivo “lo spritz” un prodotto di bassa qualità.

Penso che non meritino attenzione, tali critiche, in quanto le caratteristiche dell’inquilino della Casa Bianca, sono di primissimo valore etico.
Per il secondo tema, come paragonare una bevanda tipica di qualità, con un prodotto spazzatura di cui gli americani ne sono formidabili produttori e consumatori.
La qualità di un cibo dipende dalle caratteristiche del prodotto, e dal locale ove viene consumato.

 

La stessa qualità che troverà applicati prodotti innovativi: pop corn alla panna montata? Pare sia un must.
E noi cittadini ? un poco preoccupati, assistiamo alle iniziative avviate dalla stessa amministrazione provinciale che consente lo spargimento di liquami zootecnici nella florida campagna mantovana. Saranno
17 Mila ton di liquami, corrispondenti a 569 ettari interessati.

 

I fanghi, secondo la normativa regionale, saranno destinati ai terreni delle aziende agricole mantovane:
«provengono – spiega il testo – dalla miscelazione di rifiuti, in forma fisica disidratata o essiccata, con aggiunta di ossido di calcio per l’igienizzazione, ed eventuale aggiunta di deodorizzante».

Dopotutto, nel territorio mantovano
si alleva oltre il 44% dei capi suini presenti in Italia, Mantova  è seconda a Brescia che possiede il record con più maiali che abitanti.
Quindi, il territorio è “compromesso”.

 

Il percorso della agricoltura è ricco di  imprevisti divenuti cronici, con finanziamenti mirati e mal gestiti,  con aziende,  periodicamente a rischio, sia per il clima spesso inclemente, che per i contratti forzati, necessari con la GDO.

(grande distribuzione organizzata)

Purtroppo,  l’agricoltura biologica è sempre in secondo piano per le istituzioni, poco appassionate ai temi della qualità e prevenzione.
Risposte?
Certo ve ne sono, opportunità di uscirne ve ne sono.
Basta poco

Libri consigliati:  La Scuola dei dittatori -Ignazio Silone

– Confessioni di una vittima dello Shopping – Radhika Jha

 

Mauro Mariotto

Blogger Marcaria MN

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano e seguono le linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).
Per Info:

 

http://coemm.org

http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

 

https://www.youtube.com/channel/UCPeEGg5tKdoyOPK–mGE5Yg

 

 

 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *