Home>Blog>Cultura>Matita& Tastiera, Marcaria: Quali Piante, Quante Piante per un censimento?
Cultura

Matita& Tastiera, Marcaria: Quali Piante, Quante Piante per un censimento?

 

 

 

PIANTE-quante -piante QUANTE

son state collocate?

Potrebbe essere interessante un censimento, con aggiornamento trimestrale.

Importante la mappatura interregionale,  per non far cascare nel vuoto una pregevole iniziativa che si allinea a quanto nel Mondo-Emisfero boreale – Emisfero australe-  Europa – Italia – Nord centro sud Sicilia Sardegna isole Regioni Lombardia Lazio Liguria…………sta avvenendo.

E’ ormai una necessità Reale!

Per Il Resto Del Mondo, lo possiamo sapere.

Per l’Italia,  di Leone, Pertini, Mattarella, votati democraticamente dai rappresentanti,  a loro volta eletti e scelti dalla Popolazione “avente diritto e voglia” di compier una scelta nella gabbia elettorale, presentatesi nelle varie occasioni, scheda e documento identita, in mano ( con o senza scarpa o pacco di pasta, come cadeau), risulterebbe utile, scoprire quanto sta avanzando la struttura verde.

Quante, nelle Province-Citta-comuni -frazioni -Borgo- Vie- giardino della scuola,  e forse nel Giardino condominiale, giardinetto di casa.

Ecco che ritorna un riferimento alla Scuola.

Alla  popolazione scolastica, al comune di Medole che ogni anno omaggia gli studenti ( e non) divenuti maggiorenni,  del Documento Nazionale, dai molti democratici del Mondo, Invidiatoci. La Nostra Costituzione.

Oltre alla foto con Sindaco e Giunta al completo, un libretto, apparentemente banale..No, Semplice, Si.

Che sia un contributo per la crescita di consapevolezza? Lo Si Spera, lo si auspica, lo si dovrebbe Pretendere. Con l’Ausilio di tutti,  di tutte, delle persone di riscontrata Buona Volonta’.

Alla fine si desidera ciò: che anche le nuove generazioni si rendano conto, che il Mose, è uno dei tanti temi che pesano sulle spalle degli italiani,

che l’acciaieria di Taranto, è stata e lo è purtroppo ancora,  una bomba tossica , la cui portata e potenza, e’ stata dimenticata nei lustri, dal fior fiore dei politicanti, sottosegretari e presidenti della Repubblica e delle Usl.

Ed i Magistrati?

Ed i Sindaci? Ed i sindacalisti, che per i posti di lavoro ( indotto compreso) han sempre avuto vuoti di memoria.

Non di certo gli ignari ricoverati nei nosocomi della provincia pugliese.

Tutti ora all’erta, e meno male che qualcuno si è deciso a compiere un avvio. Si spera nel risanamento.

Si spera nella bonifica

Si spera nella cura sanitaria

Si spera nella rinascita di un territorio, deturpato.

Non basta, una moneta complementare parallela, per rimettere in senso la nostra Amata Povera Italia.
Potranno  contribuire viali alberati, tetti verdi sui capannoni industriali,  ( oltre al solare termico et fotovoltaico), tetti verdi sugli edifici privati, (dopo aver asportato   l’amianto inquinante), sugli edifici pubblici,
sulle scuole ! Laboratorio per le nuove idee che debbono prendere il sopravvento,  sul bacato pensiero,  conservatore e retrogrado.

Gli studenti !!!

Di ogni scuola ordine e grado, saranno gli artefici del cambiamento ? Certamente, che siano in piazza, o di venerdì mattina o di sabato sera, stipati o no come sardine.

 

che si facciano sentire, con gaudio e poca sregolatezza, con qualche libro in borsa, che sia di  Nietzsche o Marx, un quotidiano, basta che sia poco telematico, meno 5G  è più cartaceo.

basta poco.

alcuni suggerimenti:

1)

http://1) https://m.youtube.com/watch?

v=bYaeBjWaa-c

2)

http://2). https://costanzamiriano.com/

 

 

Mauro Mariotto

blogger Marcaria MN

 

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano e seguono le linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).

Per Info:

http://coemm.org

http://facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *