Home>Blog>Cronaca>Crescita della coscienza civica
Cronaca

Crescita della coscienza civica

Il valore di una squadra, il Valore deve emergere.
Abbiamo valori Morali etici come carta di identita’.
Abbiamo anche valore da rispettare.
Il patrimonio nostro, “il paesaggio” dal valore infinito non viene riconosciuto, e quindi assistiamo ad azioni inconsulte da parte dell’uomo, e risposte della natura che reagisce.
Il “paesaggio” (art. 9 della Costituzione) che ci ospita, per molti inteso come “territorio” (anche se riduttivo), ed in questo periodo ricordare dell’art. 32 puo’ essere utile.
Ma dato che la teoria dei piccoli passi deve fare da guida metodologica, esaminiamoli  con attenzione.
Anche se non in sequenza fa lo stesso. Importante saperne della impostazione generale ed aggiungervi integrazioni utili di approfondimento le rivoluzioni in piazza, sono da prendere con le pinze, io aggiungerei che in particolare il Polis dovrebbe lavorare ( mio personalissimo parere) con metodo e agendo dal basso.
La popolazione deve notarci per l’esempio, per i piccoli passi sul territorio, gestendo azioni verso le principali opportunità di crescita di una coscienza civica…
Agiamo o procediamo a parlare di massimi sistemi ?. Importante certo, ma che vogliamo fare tutti gli allenatori? Serve il preparatore atletico serve il massaggiatore serve lo psicologo il medico l’esperto di clownterapia…etc
Di Allenatore ne abbiamo uno ! Ci basta eccome!!!! Seguire le sue linee guida risulta determinante in questo campionato 2.0
crescita di una coscienza civica…ripetercelo serve sicuramente.
Però la cassetta degli attrezzi deve essere piena di “strumentazione” utile ad intervenire.
“dobbiamo avere pazienza”.
Però nel frattempo serve organizzare impostare, digerire le opportunità diverse, proposte che giungono da chi ha voglia di condividere un programmino basato sulla teoria dei piccoli passi.
A noi non serve riportare “editti”
Apprezzo e mi piace cimentare le mie intuizioni verso bozze spunti proposte idee da condividere.
Con in tasca due testi: la Costituzione (aggiornata, con la variazione del titolo quinto), ed  un classico di “educazione civica”.
Questi alla base.
Poi sarebbe interessante, scoprire che bibliografia di base aggiornata, vien tenuta in considerazione e con quali elementi. Partecipazione -Progetto partecipato -Cittadino consapevole.
Ci sono due inclinazioni nel gruppo: una più pragmatica e una più attenta alla formazione culturale. Tanti sono i fronti su cui possiamo intervenire, troviamo soluzioni che soddisfino tutti. Sui vaccini, ad esempio, possiamo fare cultura e azione. Possiamo realizzare il modello da portare agli altri salotti, dando senso compiuto al nostro ruolo,
ci siamo ritrovati con persone con diverse attitudini. Messe assieme davvero possono offrire  buoni risultati dal momento in cui imparano a cooperare x raggiungere i vari obbiettivi che via via andranno a rivelarsi. importante sia condurre  coloro, all’interno dei Salotti, alla consapevolezza con l’ impegno disponibile da taluni, diventi, da subito un importante traguardo per il nostro progetto: informare chi ancora non ci conosce, cosa vogliamo fare, e in cosa ci impegnamo.

Condividi su: