Home>Blog>Cronaca>Clemm Marcaria: Blogger, istruzioni per l’uso.
Cronaca

Clemm Marcaria: Blogger, istruzioni per l’uso.

 

Salotto o blog? Lo spirito e’ lo stesso.

Se vogliamo applicare il Progetto con la teoria & la pratica, le azioni sono poche e semplici.!!!!
Obiettivo da raggiungere?

Le notizie del nostro comune. Semplice no?
Il “ Cosa accade “ nel senso che sapere e comunicare le iniziative della biblioteca, sapere che il primo giovedì di “novembre “ vi sarà il consiglio comunale con all’ ordine del giorno una iniziativa per i ragazzi della scuola…questo per esempio. Perché notizie dal Comune? Semplicemente perché è la stanza dei bottoni, che regola la “ funzionalità “ della macchina delle regole.

Pensate che una Giunta che comincia a discutere su cosa fare per eliminare i Glifosati dall’acqua,  dalla Terra, possa ritenersi Giunta lungimirante?

oltre ad organizzare la settimana della musica, in luglio, cimentarsi su temi “Vitali” per la salute dei cittadini è scelta “politica”.

Molti amministratori, evitano, per il quieto vivere, in quanto confrontarsi con Coldiretti- Confagricoltura, può risultare impegnativo.

Le scelte importanti necessitano di conoscenza informazione, partecipazione!

Ma confrontandomi con un capitano, sono spuntate idee interessanti!
Se uno o più salotti “ adottassero” il blogger come voce comune di zona!  Che dire?
Partendo dal suddividere
le spese di abbonamento triennale dividendo in 20 persone la cifra diventa irrisoria !


20 o 15 persone che in una settimana raccolgono le info dai quotidiani locali le coordinano ed in una- due settimane impostano l’articolo.
Sembra quasi banale…
Un caffè al bar e spulciare due quotidiani non è impegno gravoso una tantum a rotazione.

Quindi se:
Abbiamo e frequentiamo un salotto, trovare disponibilità nel gestire informazioni da condividere.. difficile? Penso di no.
Penso che ogni gruppo riconosciuto potrebbe averlo.
Gestito in collaborazione, e nella suddivisione delle spese ( poi non esagerate).
Con opportunità, per i più intraprendenti, di raccogliere pubblicità.
Potremmo pensarci.
Potremmo organizzarci.
Potremmo applicarci.
La disponibilità potremmo offrirla, per il tempo che possiamo, basta poco.
Se l’obiettivo è strutturare come un puzzle, le nostre piccole azioni, avremo il risultato di un lavoro di gruppo efficiente, efficace, per il bene nostro, e per tutta la collettività.

Mauro Mariotto

Marcaria MN

 

La buona comunicazione:
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore).

Info:

http://www.coemm.org

https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *