Home>xRegioni>Nazionale>PALERMO SOGNA SHARAPOVA PER IL LADIES OPEN 2020
Nazionale Sport

PALERMO SOGNA SHARAPOVA PER IL LADIES OPEN 2020

Mancano otto mesi, ma a Palermo la macchina organizzativa si sta già muovendo. Dal 18 al 26 luglio 2020 sui campi del Country Time Club si terrà la 31esima edizione del “Palermo Ladies Open”, torneo internazionale del circuito Wta. Un appuntamento in costante ascesa, come dimostra il grande seguito di pubblico dell’ultima edizione vinta dalla svizzera Jil Teichmann. “Dopo il successo della scorsa edizione siamo ancora più carichi – ha detto Oliviero Palma, direttore del torneo, in occasione della presentazione dell’evento presso ‘Le Village’ by Credit Agricole a Milano – Vogliamo raddoppiare il numero di spettatori da 20 a 40 mila presenze, e aumentare i 7 milioni di contatti tra social e televisioni dell’ultima edizione. Per questo stiamo ridisegnando il villaggio e vogliamo anche confermare la presenza di una top 10 e di almeno due top 20. Il nostro sogno sarebbe avere Maria Sharapova, che adesso si allena a Genova con Riccardo Piatti. Le piace l’Italia, sarebbe una chicca per la nostra manifestazione”. Non solo, perché gli organizzatori vogliono portare il nome di Palermo anche dall’altra parte dell’Atlantico.

“E’ vero – conferma Palma -, pensiamo di presentare il torneo a New York per coinvolgere la comunità italo-americana. L’idea è quella di organizzare un meeting in un’Academy della Grande Mela per dare la possibilità a una ragazza italo-americana di partecipare a un master in Sicilia, che metterà in palio una wild card per il tabellone di qualificazione dei Palermo Ladies Open”.
Nell’ultima settimana sono stati venduti già 450 biglietti, dato sensazionale se considerato che mancano ancora otto mesi all’appuntamento. “Tanti nostri soci hanno voluto già rinnovare il loro abbonamento, e lo hanno fatto sulla fiducia – ha spiegato Giorgio Cammarata, presidente del circolo -. Ma la cosa che ci rende più orgogliosi è che stiamo riuscendo a fare una cosa importante con le nostre sole forze. Gli enti pubblici hanno contribuito solo per il 3%. Non abbiamo chiesto alcun contributo se non per l’ospitalità delle atlete”.

Il Country Time Club organizza il torneo dal 1998 e, dopo una parentesi di sei anni, la terra rossa siciliana è tornata a ospitare la manifestazione, che in passato ha visto tra le vincitrici anche nomi come Mary Pierce (’91 e ’93) e Anabel Medina Garrigues (cinque successi tra il 2001 e il 2011), e che negli ultimi anni ha visto protagoniste anche le migliori giocatrici italiane. Nel 2008 a vincere fu Sara Errani, l’anno dopo Flavia Pennetta (battendo in finale proprio la Errani), nel 2012 ancora la Errani, sconfitta nuovamente in finale nel 2013 da Roberta Vinci. “Stiamo vivendo un brutto momento per il tennis femminile – ha detto Laura Garrone, ex numero 32 del circuito -, ma il torneo di Palermo può essere un ottimo trampolino di lancio per le nostre giocatrici più giovani”.
Ad attendere le atlete un country club rinnovato, con otto campi dedicati al torneo, compreso il centrale da 2200 posti a sedere e dotato di 15 palchi e sei file di poltroncine. Nel contesto del torneo, inoltre, sono in programma numerosi eventi di intrattenimento dedicati alla cultura e allo spettacolo (all’interno del circolo ci sarà anche un ristorante stellato) per coinvolgere il maggior numero di persone possibile. Se l’anno scorso è stato un successo (120 mila euro di incasso totale con chiusura in attivo per le casse del circolo), quest’anno gli organizzatori vogliono stupire ancora di più.
(ITALPRESS).

https://www.italpress.com/palermo-sogna-sharapova-per-il-ladies-open-2020/

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *