Home>Blog>Politica>Giornata storica – 4 marzo 2018
Politica

Giornata storica – 4 marzo 2018

Il 4 marzo 2018? Andiamo Tutti a votare. Passa Parola…
Da tanto tempo coltivo un grande sogno: contribuire ad abbattere la povertà per tutti i Popoli del Mondo, creando le basi per una serena e intelligente prosperità.

Per riuscirci, si devono compiere esempi pilota che sfocino in azioni concrete e innovative. Me lo hanno insegnato Maestri davvero di alto spessore morale e professionale. Esempi pilota che, sempre più, aiutino chiunque ad elevarsi al valore più alto ed etico, che un Essere Umano possa avere dentro di se…

La libertà di scelta e la dignità umana, sono i due Plinti più importanti su cui incardinare tutto il resto.

Se guardiamo a quanto abbiamo fatto sino ad oggi ed a quello che potremo fare ogni giorno di più, c’è proprio da incoraggiarsi l’un l’altro a proseguire.

Prima che il COEMM nascesse, mai nessuno aveva parlato di diritto di dignità inalienabile. Dopo averci deriso in modo feroce, è diventato un disco: usato da molti. Lo ha ha fatto la sinistra con la Legge sul Reddito di Inclusione (una ciofeca inguardabile e indigeribile, solo per il fatto della burocratica graduatoria che ne assegna la fattibilità); lo ha promosso il M5Stelle con il Reddito di Cittadinanza (altrettanta ciofeca, per il fatto di essere destinata solo a chi perde il lavoro dipendente ed altresì solo a tempo e, soprattutto, perché porta a schiavizzare la popolazione lavorativa); lo promuove il Centro Desta, con in testa Berlusconi (Il Cavaliere, poi, lo denomina come lo abbiamo pensato Noi. Chissà, magari questo nome glielo avranno riferito quelli che strisciano? Mah! Poi, purtroppo, nessuno indica come si possa sostenere tale spesa. Infatti, dicono tutti delle gradi amenità).

Nel programma del COEMM ci sono tutti gli elementi per dimostrare come sia oggi possibile cambiare il paradigma sul quali tutti gli Esseri Umani poggiano.

Un cambio di paradigma che poggia sul coraggio di una frase antica e mitica: “chiedi e ti sarà dato…”. Tutto ci rivela, infatti, di essere entrati in quel “tempo compiuto” spiegatoci ampiamente in sacri testi e tempi non sospetti.
Lo rivelano i robot e le tecnologie sempre più sviluppate. Ce lo rivelano quegli Esseri Umani dotati di sensibilità più elevate di quelle negli standard di massa. Vedi i tanti esempi di sensitività che abbiamo portato alla luce tramite le varie conferenze promosse sino ad oggi (eclatante è quella promossa dalla dott.ssa MARA AMIRZHANOVA con i suoi esercizi di multisensorialità e quella della video lettura tridimensionale del “nostro” Filippo Rossi); sensibilità che vanno oltre quella dei 5 sensi classici, a tutti fino ad oggi conosciuta.

Esercitare il proprio voto è un diritto fondamentale dell’Essere Umano civilizzato. Un voto, che sia democratico e non manipolato dai mille trucchi di quanti esprimono il peggio dell’Essere Umano.

Noi, malgrado quanti ci giudicano senza mai averci ascoltato direttamente, abbiamo indicata una via praticabile. Una via che non può essere intrapresa senza dover superare ostacoli di ogni genere. Ma ogni ostacolo materiale può essere superato dalla determinazione e dalla passione che l’Essere Umano porta dentro di se. Una passione che si chiama Amore assoluto. Molti, come me, la racchiudono nella “parola di Dio”.

Si, andiamo a votare: cerchiamo solo di saper discernere su quello che ci dicono quelli che il voto ce lo chiedono. Ci vorrà ancora del tempo per portare alla luce tutta la verità. Ma la via è tracciata: Noi stiamo portando esempi culturali, commerciali e industriali concreti, dai quali, i politici, dovranno attingere sempre più. Nel caso contrario, gli Elettori più evoluti inizieranno a saper discernere e trascinare gli altri con il semplice Passa Parola.
Quello convinto. Quello che mette al centro il cuore propositivo e non il desiderio esclusivo di esercitare il potere per il potere.

Io continuo a crederci.

  1. Maurizio Sarlo
Condividi su: