Home>Blog>Curiosità>DOVE OPERA IL POTERE OSCURO?
Curiosità

DOVE OPERA IL POTERE OSCURO?

Nel 1928 Edward Bernays, padre delle pubbliche relazioni disse che nella società democratica le opinioni, le abitudini e le scelte delle masse vengono indirizzate da un potere invisibile che governa realmente il paese”.

Il vero potere, quello che comanda è invisibile.

Sta dietro le quinte, inganna il popolo, decide ogni cosa per te facendoti credere che vivi in un paese libero e democratico ma in realtà attua una dittatura dolce.

Plasma il popolo cominciando dai più piccoli con l’indottrinamento  scolastico.

Riesce a condizionare talmente tanto la gente da indurla ad amare le proprie catene e la propria schiavitù.

Questo potere invisibile vede il popolo come un gregge, un soggetto minorenne che deve essere educato, indirizzato e plasmato a loro piacimento, attraverso la sorveglianza tecnologica, attraverso i social come Facebook e tanti altri. Questi sono offerti gratuitamente ma in realtà c’è sempre un tornaconto e uno scopo in questo.

La merce che vendono siamo noi quando diamo loro ogni sorta di informazione personale, dati che utilizzano e vendono a loro piacimento.

I mezzi che utilizzano frequentemente per manipolare la popolazione e creare terrorismo mediatico sono molti. Vedi Isis, Al-Qaeda, ebola, morbillo e vaccini in genere per esempio. Si crea terrorismo, panico tra la gente per poi offrire le soluzioni. 

Quando la mente è sotto choc riesce ad accettare condizioni e provvedimenti che in uno stato mentale lucido sarebbero stati impensabili. 

Molti giornalisti fanno fake news, cioè diffondono notizie false, spesso anche a loro insaputa. Nel senso che gli danno dei pacchetti  preconfezionate che dovranno poi sviluppare e divulgare.

Basta fare zapping con il telecomando fra i vari Tg dei canali televisivi e vediamo subito che troviamo le stesse notizie ma sviluppate in modo diverso. Questo accade spesso per distogliere l’attenzione da altre situazioni importanti che non si devono sapere.

Come raccomanda la giornalista e nota scrittrice Enrica Pirucchietti, nel video qui sotto, bisogna allenare la nostra coscienza critica. Capire come funzionano le cose per potersi muovere meglio nella società.

Bisogna fare attenzione ed essere in grado di riconoscere le fake news. 

Qualcuno un tempo disse:

“Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi”. 

 

Se può farti piacere leggere qualche mio articolo puoi trovarli cliccando su questo stemma  

La buona comunicazione: 
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore) Info: www.coemm.org https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *