Domanda molto interessante sia per chi conosce bene questo progetto che per chi sa poco o nulla. 

La risposta a questa domanda è sicuramente temuta da chi serve certi poteri lobbistici, contrari a quelli che sono il benessere del popolo, basta aprire un po’ gli occhi e guardarsi attorno per capire cosa stanno facendo e in che condizioni ci troviamo, ma non voglio parlare di questo oggi. 

Voglio mostrarvi dal mio punto di vista cosa rappresenta per me questo progetto. 

Il progetto Coemm pone la dignità e il benessere dell’uomo e dell’ambiente in cui vive al centro di ogni cosa. Sono tanti gli obbiettivi che si prefigge di realizzare, principalmente ridare valore ad ogni singola persona in base alle proprie capacità e ai propri talenti, offrendo loro la possibilità di esprimerli per metterli a disposizioni della società. 

Io credo che il valore di una persona è dato da ciò che possiede nell’anima e non dal posto che occupa nella società o da quanti beni materiali possiede. I beni materiali posso sparire o andare in fumo da un momento all’altro ma i valori che ciascuno di noi possiede non si perdono, resteranno per sempre. 

Il progetto Coemm è basato sull’amore, sull’altruismo, sull’etica, sulla buona comunicazione. 

Fin quando non impariamo a sostituire l’egoismo in altruismo, (egoismo che ha regnato sovrano tra i vari governi che si sono succeduti fino ad oggi perché hanno fatto solo i propri interessi personali e non quelli del popolo che hanno ridotto l’Italia di oggi in condizioni di estremo disagio), non cambierà niente. 

Se il contadino vuole avere un buon raccolto, sa che prima deve seminare. Se noi continuiamo a raccogliere senza aver prima seminato, prima o poi il raccolto finirà. La legge della semina funziona sia nel materiale che nello spirituale. RIFLETTIAMOCI BENE! 

Per me il progetto Coemm rappresenta l’unica alternativa possibile per dare un futuro e una vita  dignitosa alle generazioni future. 

Due giorni fa sono stata invitata ad una riunione nella provincia di Catania e ho pensato di intervistare alcuni referenti facendo loro la stessa domanda. 

Ecco il filmato con le loro risposte: 

Grazie a tutti coloro che hanno collaborato

esprimendo la propria opinione 

Se può farti piacere leggere qualche altro mio articolo puoi trovarli cliccando sullo stemma qui  

 

La buona comunicazione: 
è un progetto autonomo per il cammino verso un Mondo Migliore e unisce un gruppo di bloggers che si ispirano alle linee guida dell’Associazione no profit COEMM (Maura Luperto Presidente e Maurizio Sarlo Fondatore) Info: www.coemm.org https://www.facebook.com/COEMMeCLEMMOfficialPage/

 

Anna Catania
Ciao mi chiamo Anna e ti do il benvenuto nel mio blog. Sono una casalinga che nel tempo libero scrive ma fa anche tante altre cose. Scrivere era l’ultima cosa che avrei pensato di fare e invece eccomi qui a gestire un blog. Mi è stato proposto di scrivere nel 2016 e ho accettato anche se non ne ero molto entusiasta. Invece articolo dopo articolo e con qualche incoraggiamento da parte di alcuni amici che ringrazio, mi sono resa conto che questo mi dava la possibilità di esprimermi e parlare a migliaia di persone in un modo che a voce è difficile fare. Nello stesso tempo per quello che mi è possibile, faccio un po’ di informazione. Sono una persona che non sopporta le ingiustizie e se vedo qualcosa che non va difficilmente riesco a far finta di nulla. Amo la natura e tutto ciò che essa ci dona, amo sempre più i vecchi rimedi della nonna e a volte ne parlo negli articoli che scrivo, se questo può giovare o far stare bene qualcuno ecco che il tempo che dedico alla scrittura non è stato vano. Spero di esserti stata in qualche modo utile e ti ringrazio per avermi letta. Anna Catania

2 thoughts on “COSA RAPPRESENTA IL PROGETTO COEMM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *