Sport

Francesca la Leonessa non molla mai: i trionfi, il tumore e adesso una nuova avventura

C’era anche lei, Francesca Schiavone in prima serata su Rai 1, a “Non Mollare Mai – Storie Tricolori”, charity show innovativo che ha messo in connessione i grandi campioni dello sport (da Del Piero e Franco Baresi a Valentino Rossi e Federica Pellegrini) con i volti RAI e i grandi nomi del cinema italiano. Conduttore d’eccezione, Alex Zanardi. Lo scopo era valorizzare l’attività svolta dagli operatori della Croce Rossa Italiana, e sostenerla attraverso il numero solidale 45505 (attivo dal
Sport

2 giugno: i brividi del primo Slam

Si fa presto a dire Grande Slam. A dirlo due volte. Lo sa bene l’australiano Rod Laver che è l’unico ad aver compito la formidabile impresa di conquistare i Campionati d’Australia, di Francia, di Wimbledon e degli Stati Uniti nello stesso anno solare in due diverse riprese, la prima nel 1962 e la seconda nel 1969. Una doppietta resa ancora più difficile dal tempo intercorso (7 anni nella carriera di
Sport

Fognini a casa dopo l’operazione. Partita la fase 2: l’obiettivo è Roma

E’ già nella sua casa di Arma di Taggia a godersi la famiglia, le cure della moglie Flavia Pennetta e la compagnia dei figli Federico e Farah. Fabio Fognini è rientrato in Liguria ieri da Ravenna dove sabato scorso è stato operato ad entrambe le caviglie in artroscopia. Si è trattato di una ripulitura: gli sono state tolte alcune calcificazioni che negli ultimi anni gli avevano creato dolori e infiammazioni.
Sport

Fognini operato: “Tutto bene raga’”

«Sto bene. L'operazione è riuscita perfettamente. È stato impressionante vedere i frammenti ossei che mi hanno tolto dai piedi. Ho fatto la cosa giusta e sono contento anche se po' provato». Così Fabio Fognini ha tranquillizzato i suoi tifosi dopo l’operazione ad a entrambe le caviglie cui si è sottoposto ieri in una clinica di Ravenna. Si è trattato di una ripulitura: gli sono state tolte alcune calcificazioni che negli
Sport

25 maggio: Roger e Guga, destini incrociati

Il 25 maggio del 1999 Roger Federer, 17 anni, gioca la sua prima partita nel tabellone principale degli Open di Francia. Sta affrontando la sua prima vera stagione da professionista, cominciata da n.298 del mondo. E grazie ai primi exploit (semifinali al Challenger di Heilbronn, quarti di finale a Marsiglia e Rotterdam) è salito velocemente al n.111 della classifica. Dall’altra parte della rete trova l’australiano Pat Rafter, n.3, semifinalista lì
Sport

24 maggio, Fognini’s day. 33 anni in 33 numeri

Fabio Fognini compie 33 anni, come Novak Djokovic e Andy Murray, che l’hanno preceduto di pochi giorni. Lo fa da n.11 del mondo, da marito e padre felice a casa con Flavia e i loro due pargoletti, Federico e Farah. In attesa di poterlo rivedere in azione abbiamo ripassato la sua splendida carriera attraverso 13 numeri, uno per ogni candelina. Per festeggiare con lui e ringraziarlo delle soddisfazioni che ci
Sport

20 maggio: alla scoperta del dottor Pim, primo medico sottorete

Fu battuto allora dall’inglese Wilfred Baddeley, che insieme al gemello Herbert, era intenzionato a raccogliere l’eredità dei gemelli William ed Ernest Renshaw, primi dominatori del torneo. I Baddeley gli sbarrarono la strada anche in doppio, superando lui e il fido Stoker, in quattro set ,nella finalissima. Pim sarebbe tornato l’anno successivo, nonostante fosse stato colpito da febbre tifoide. E questa volta si sarebbe qualificato per il Challenge Round, dove avrebbe
Sport

12 maggio: il giorno in cui Agassi si prese Roma

ACCADDE OGGI Il 12 maggio del 2002 lo statunitense Andre Agassi conquistò per la prima volta il titolo degli Internazionali BNL d’Italia battendo in finale il tedesco Tommy Haas con un netto 6-3 6-3 6-0. Erano passati 15 anni dalla sua prima apparizione al Foro Italico, quando con i capelli lunghi e tinti di biondo, i pantaloncini jeans e il suo tennis che faceva viaggiare la pallina veloce come la
Sport

E’ Opelka il vincitore del torneo esibizione in Florida

E’ Reilly Opelka il vincitore del torneo esibizione del circuito UTR Pro Match Series (Universal Tennis Ranking) disputato in Florida, a West Palm Beach, il primo post coronavirus. Il gigante statunitense (è alto 210 cm), numero 39 del ranking ATP, ha battuto in finale Miomir Kecmanovic, numero 47, con il punteggio di 4-4 (2) 2-4 4-2. Il serbo ha sostituto Matteo Berrettini, fermato da un piccolo infortunio alla caviglia. Tutte
Sport

10 maggio: Steffi e Gaby a Roma. Che meraviglie!

Non per il naso infatti sarebbe diventata famosa la Graf ma soprattutto per la qualità del suo diritto, che le valse il soprannome di Freulein Forehand, “la signorina diritto”. Non per questo la futura signora Agassi fu trascurata dai fans sul versante del suo fascino femminile. Resta infatti memorabile la presenza ai primi posti del “Giudizio Universale”, classifica stilata dal settimanale satirico “Cuore” e basata sulle ‘dieci cose per cui