Animali

Il prezioso chirocefalo del Marchesoni resiste alla siccità

Terremoto del 2016 e cambiamenti climatici ne stanno rendendo la sopravvivenza sempre più difficile, ma uno dei gioielli della biodiversità italiana sembra avere le risorse per cavarsela. Il chirocefalo del Marchesoni, un piccolo crostaceo unico al mondo che vive esclusivamente nei piccoli Laghi di Pilato, alle pendici del Monte Vettore, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibilllini, al momento non sembra essere in pericolo.L'Università degli Studi di Perugia e
Animali

Pronte a riprodursi le prime razze nate in cattività

Quasi un anno dopo la prima storica nascita di cinque razze altavela presso l'acquario marino di Rio de Janeiro (AquaRio), i biologi e i veterinari si accingono a dare ora il benvenuto ad una nuova generazione della famiglia.In appena sei mesi - il periodo di gestazione della Gymnura altavela, originaria delle poco profonde acque costiere dell'Atlantico, comprese quelle del Brasile sudorientale, un numero ancora imprecisato di piccoli si andrà ad
Animali

Sei nuovi decessi avvicinano le balene franche nordatlantiche all’estinzione

La pelle è liscia e di un nero opaco, sembra gomma spugnosa sotto il tocco delle mie dita. Nel grosso arco della bocca, ci sono lunghe placche di fanoni così uniformi da sembrare innaturali. Punteggiatura, soprannominata così per le cicatrici sul capo che ricordano virgole e trattini, è lunga 15 metri e pesa dieci volte un elefante adulto. Le sue enormi dimensioni sembrano una sfida alle possibilità della natura.Da vive,
Animali

L’inquinamento luminoso mette a rischio i pesci pagliaccio

I colorati pesci pagliaccio resi celebri dal film Alla ricerca di Nemo devono affrontare un mucchio di problemi in natura, dalla caccia eccessiva per rifornire gli acquari domestici allo sbiancamento dei coralli dovuto al riscaldamento glbale. E ora devono fare i conti anche con un'altra minaccia mortale: l'inquinamento luminoso.Un nuovo studio appena pubblicato su Biology Letters, svela come i pesci pagliaccio, che vivono nelle barriere coralline, non riescono a far
Animali

Artico, il futuro senza ghiaccio dei cetacei

In un luminoso mattino di maggio, un elicottero si solleva da Esperanza, nave di Greenpeace, e si dirige verso Nord,  lungo il margine della banchisa a Est della Groenlandia. Sotto di noi c’è lo stretto di Fram, un profondo canale oceanico, tra i terreni di caccia più ricchi per narvali, balene della Groenlandia e beluga che ogni primavera vi si riuniscono per banchettare.Siamo alla ricerca di questi giganti dell’oceano. È
Animali

L’Età della pietra dei cebi brasiliani

Per i cebi del Serra da Capivara National Park, in Brasile, usare strumenti è una tradizione vecchia di millenni: un nuovo studio mostra che questi primati si servono di sassi per lavorare il proprio cibo da 3.000 anni, il che rende il parco il più antico sito non-umano di questo tipo al di fuori dell'Africa.Il sito, descritto in uno studio su Nature Ecology & Evolution, annovera strati di ciottoli arrotondati
Animali

Il richiamo della balena franca del Pacifico settentrionale

Tra le caratteristiche più note dei cetacei misticeti, rappresentati da balene e balenottere, c'è la capacità di emettere vocalizzi e richiami di vario tipo. Questi “canti”, pur non sempre udibili dall'orecchio umano, a causa dell'ampiezza e delle basse frequenze con cui sono emessi, possono viaggiare nell'oceano per migliaia di chilometri e contraddistinguere alcune specie, come la megattera, per questo detta “canterina”.Su un genere non erano ancora stati registrati, quello a
Animali

Orientarsi come uno scarabeo stercorario

Quando un bufalo nero muore in Sudafrica, leoni, iene e licaoni arrivano presto sul luogo per accaparrarsi la carcassa. Ma quello che molti non sanno è che accade lo stesso quando il bufalo defeca. Solo che a contendersi i resti sono gli scarabei.Grazie a dei sensori olfattivi sulle antenne, gli scarabei stercorari arrivano in massa appena c’è una pila di feci a disposizione. Ciascuno cerca di prenderne un pezzo, per
Animali

Tirreno, continua la moria di capodogli: nuovo caso nell’Arcipelago Pontino

Un giovane capodoglio ed un piccolo (forse della stessa specie), fianco a fianco in stato di decomposizione, sono stati individuati mercoledì scorso al largo di Palmarola. Un duplice decesso dove la mano umana pare avere grosse responsabilità.Le carcasse galleggianti sono state segnalate dall'associazione Marevivo alla Guardia Costiera di Ponza, a circa 8 miglia dall'isola pontina. Giunti sul posto con la motovedetta, i militari hanno constatato che a fianco del giovane
Animali

Misteriosa testa di lupo gigante scoperta in Siberia

Una gigantesca testa di quello che appare essere un lupo del Pleistocene sarebbe stata rinvenuta nel distretto della Jacuzia, in Siberia. A riferire la notizia è il sito The Siberian Times che pubblica anche una serie di immagini a corredo del servizio.Ad affettuare il casuale rinvenimento, in una località vicina al fiume Tirekhtyakh, sarebbe stato nell'estate del 2018 un abitante del posto di nome Pavel Efimov.Il cranio del lupo è