Home>Blog>Spettacolo>Versace, quando il giovane diventa uomo
Spettacolo

Versace, quando il giovane diventa uomo

(ANSA) – MILANO, 15 GIU – Partono le note di ‘Smack my Bitch up’ dei Prodigy e un’auto da corsa ricoperta di fiori rosa comincia a roteare al centro della passerella: inizia così la sfilata uomo Versace, che Donatella dedica “al mio caro amico Keith (Flint, ndr), che purtroppo è mancato quest’anno”. Per disegnare la nuova collezione, la designer ha pensato a quel momento spartiacque tra la gioventù e l’età adulta, di cui è metafora la macchina al centro della pedana, creata in collaborazione con l’artista canadese Andy Dixon. “Per ogni giovane uomo, la prima automobile ha un significato molto forte. È indipendenza, maturità (non per tutti, ma quasi) e soprattutto è libertà”. Ecco il nuovo formale del cappotto di pelle abbinato a shorts e scarpe classiche; degli abiti, metà neri e metà in Principe di Galles; della cravatta nera con la firma di Gianni Versace; dei pantaloni e delle giacche con effetto laminato, che “un’alternativa per le generazioni più giovani che vogliono sentirsi cool”. Si osa anche con colori e stampe.

http://spettacoli.tiscali.it/news/articoli/versace-quando-giovane-diventa-uomo/

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *