Home>Blog>Spettacolo>“Non sono un assassino”, Scamarcio nel thriller sull’amicizia
Spettacolo

“Non sono un assassino”, Scamarcio nel thriller sull’amicizia

Roma (askanews) – Non è un solo un thriller, è anche la storia di un’amicizia che ricorda quella di “C’eravamo tanto amati” il film di Andrea Zaccariello “Non sono un assassino”, nei cinema dal 30 aprile. Protagonista Riccardo Scamarcio, vicequestore della polizia accusato di aver ucciso il suo amico giudice, interpretato da Alessio Boni. Per difendersi chiederà aiuto ad un altro amico, un avvocato un po’ disadattato impersonato da Edoardo Pesce, mentre ad accusarlo ci sarà il PM Claudia Gerini. Il film è un giallo complesso ma costruito perfettamente, dove l’indagine sull’anima dei protagonisti va di pari passo con quella che porterà alla verità.”C’è questo.. La verità processuale, lo stato psichico del personaggio, che coincide con l’evoluzione, e viene dipanata, come la ricostruzione di quello che è accaduto. In più c’è un mélo all’interno del film, un rapporto di amicizia: una serie di elementi fondamentali che fanno parte di quei film che mi piacciono”.Gli altri due protagonisti sottolineano: “L’interessante del film è proprio questi strati, e lui ne ha mille. A volte io non capivo, anche leggendo, io non capivo se era nella sua testa o era nella realtà. Lui ne ha altre, di fragilità spaventose, di forza incredibile e di talento incredibile, io ne ho altri, però son tutti miscelati”. Per Edoardo Pesce, che ha appena vinto il David di Donatello:”Mi accorgo che, riguardandolo da spettatore, quello che mi rimane sono le vicende umane. Quindi è un film sulle dinamiche umane, personali.Il regista Zaccariello ha definito il film “una tragedia greca al contrario”: “Sì, perché nella tragedia greca gli dei comandano gli uomini e gli uomini fanno quello che gli dicono gli dei. Per me sta succedendo qualcosa che rovescia tutto questo, nella modernità. Sono gli uomini che stanno diventando gli dei, e gli dei un po’ obsoleti arrancano nel tentativo di far fare agli uomini quello che vorrebbero, senza riuscirci”.

http://spettacoli.tiscali.it/news/articoli/non-sono-assassino-scamarcio-nel-thriller-sull-amicizia/

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *