Home>Blog>Scienze>Venere e Giove, i due pianeti vicini nel cielo del mattino: la foto
Scienze Veneto

Venere e Giove, i due pianeti vicini nel cielo del mattino: la foto

Continua il ricco programma di spettacoli astronomici nei cieli di gennaio: dopo la Superluna rossa di pochi giorni fa, ecco apparire nel cielo la congiunzione tra Giove e Venere. I due pianeti hanno raggiunto la loro massima vicinanza, pari a solo 2 gradi, nelle prime ore del mattino di martedì 22 gennaio, per poi iniziare progressivamente ad allontanarsi. Per assistere a un altro stretto abbraccio tra i due corpi celesti bisognerà attendere il 30 aprile 2022, quando appariranno alla distanza angolare di 0 gradi e 14 primi.

Nel 2017 vicinanza record

Mauro Messerotti, dell’Osservatorio di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), oltre ad aver immortalato questo evento astronomico, spiega di cosa si tratta: “Si parla di congiunzione quando due oggetti celesti appaiono molto vicini nel cielo per chi li guarda dalla Terra, anche se in realtà sono molto più distanti di quanto sembri, è un aspetto puramente visuale. Quello del 22 gennaio è stato il massimo avvicinamento apparente”. Sebbene i due pianeti apparissero molto vicini nel cielo, in passato lo sono stati molto di più: “La loro distanza angolare – osserva l’esperto – è di oltre 2 gradi, mentre nel novembre del 2017 era stata di 0 gradi e 17 primi, e nell’agosto del 2016 di soli 4 primi”.

La congiunzione che guidò i re Magi

Messerotti svela poi una curiosità che lega la stella cometa della Natività alla congiunzione tra Giove e Venere, secondo la quale fu proprio l’estrema vicinanza apparente dei due pianeti a guidare i re Magi sulla via di Betlemme. ”Sono due – prosegue Messerotti – i possibili eventi verificati: in quel periodo, la congiunzione di Venere e Giove, visibile nel cielo di Gerusalemme il 12 agosto del 3 a.C., e l’altra del 17 giugno del 2 a.C. La prima potrebbe essere la prima apparizione che ha spinto i re Magi a cercare un re in Giudea, e l’altra la seconda apparizione della stella, quando raggiunsero Betlemme”.

Leggi tutto

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *