Home>Blog>Motori>CIV, novità in arrivo per la stagione 2019
Motori

CIV, novità in arrivo per la stagione 2019

La stagione 2019 del Campionato Italiano Velocità, che riconferma ELF come Title Sponsor, è stata presentata al Motor Bike Expo sabato 19 gennaio a Verona. In questa occasione sono stati comunicati i cambiamenti per la prossima stagione per quanto riguarda le diverse categorie, le formule di gara, i trofei e gli sponsor. Dopo un 2018 in cui oltre al CIV SBK hanno regalato spettacolo fino all’ultimo round anche la SS300 e SS600, il 2019 ha tutte le carte in regola per far bene.

Sei round, dodici gare per categoria

La stagione 2019 del CIV, che vedrà nuovamente le categorie SBK, SS600, SS300, Moto3, e Premoto3, comincerà nel weekend del 30 e 31 marzo a Misano e terminerà, come consueto, a Vallelunga, il 5 e il 6 ottobre. I sei round totali si correranno sui migliori circuiti italiani, tra cui anche il Mugello e Imola, che ospiteranno due gare per weekend, 12 in totale.

Round 1: 30-31 marzo, Misano World Circuit “Marco Simoncelli”

Round 2: 27-28 aprile, Autodromo Internazionale del Mugello

Round 3: 29-30 giugno, Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola

Round 4: 27-28 luglio, Misano World Circuit “Marco Simoncelli”

Round 5: 21-22 settembre, Autodromo Internazionale del Mugello

Round 6: 5-6 ottobre, Autodromo Vallelunga “Piero Taruffi”

Le novità più importanti riguardano la Moto3 e la Premoto3

La Moto3 acquisisce un ruolo sempre più centrale come categoria formativa per giovani piloti. A conferma di questo, quattro nuovi Junior Team faranno il loro debutto nella categoria nel campionato 2019: lo Sky VR46 Junior Team, il Leopard Junior Team, l’Aspar Junior Team e l’RGR TM Racing Factory Team (dalla nuova collaborazione tra TM e Davide Giuliano come Team Principal), che schiererà in pista Kevin Zannoni, campione in carica. Confermata inoltre la presenza tra le altre squadre, del Gresini Racing con la nuova Honda Nsf250rw.
Forse la novità più importante riguarda la Premoto3, che da quest’anno non sarà più suddivisa in 125 2T e 250 4T. Grazie all’accordo con Yamaha, infatti verrà introdotto un monomotore 250 stock di derivazione crossistica, ai fini di diminuire i costi.

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *