Home>Blog>Cultura>Dire “esci il cane” e “siedi il bambino” non è più sbagliato: la decisione della Crusca
Cultura Curiosità Veneto

Dire “esci il cane” e “siedi il bambino” non è più sbagliato: la decisione della Crusca

L’Accademia della Crusca fa un regalo a tutti coloro che parlano i dialetti del Sud Italia. Da oggi espressioni di uso comune come “siedi il bambino”, “esci il cane” o “entra i panni”, molto diffuse proprio nelle regioni meridionali, non saranno più considerate sbagliate. Alla domanda posta da alcuni lettori, se fosse cioè lecito costruire il verbo sedere o entrare con il complemento oggetto, gli esperti hanno infatti dato risposta positiva, seppur con qualche cavillo nella spiegazione.

Di norma, infatti, i verbi di movimento sono per loro natura intransitivi, ma alcune espressioni potrebbero non essere considerate scorrette. “È lecita allora la costruzione transitiva di sedere? – dice Vittorio Coletti -. Si può rispondere di sì, ormai è stata accolta nell’uso, anche se non ha paralleli in costrutti consolidati con l’oggetto interno come li hanno salire o scendere (le scale, un pendio). Non vedo il motivo per proibirla e neppure, a dire il vero, per sconsigliarla”. Dunque, “diciamo che sedere, come altri verbi di moto, ammette in usi regionali e popolari sempre più estesi anche l’oggetto diretto e che in questa costruzione ha una sua efficacia e sinteticità espressiva che può indurre a sorvolare sui suoi limiti grammaticali”.

L’apertura riguarda anche altre espressioni. “Una procedura sintetica che riguarda da tempo anche altri verbi di moto come salire e scendere ma anche uscire e persino, al Sud, entrare, che in molti italiani regionali (non solo meridionali) ammettono, specie all’imperativo, il complemento oggetto (sali/scendi il bambino dalla nonna, esci il cane)”, conclude l’Accademia della Crusca.

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *