Home>Blog>Cultura>COEMM: il potere del Cambiamento.
Cultura Veneto

COEMM: il potere del Cambiamento.

COEMM: Siamo nel tempo compiuto, nel tempo del cambiamento a livello planetario perché il mondo è cambiato, è cambiata anche la sua frequenza di risonanza e cambia continuamente a una velocità molto superiore a quella di solo pochi anni fa.

Questa affermazione di Maurizio Sarlo del COEMM, ci ricorda che i governi sono afflitti da un virus, quello che causa loro la mancanza di coerenza.

I governi attuali soffrono l’inadeguamento a situazioni che mutano in continuazione. Grandi difficoltà di adattamento incontrano soprattutto quei paesi che risultano essere dei “pachidermi burocratici”, con istituzioni e amministrazioni lente, inefficienti ma soprattutto costose, come l’Italia.

Quei pochi cambiamenti adottati dal nostro paese, si sono rivelati tutti peggiorativi ed oggi la situazione è addirittura peggiore di prima. Ma secondo te, caro lettore, questo denota un successo o il fallimento di una classe politica del tutto inadeguata ad affrontare i problemi di oggi?

Tanto per fare un esempio,

li sentiamo spesso parlare di “politiche alla famiglia”, tutti i politici sono dalla parte delle famiglie!!! A parole sì, salvo poi vederti aumentare le bollette, l’autostrada, le scuole, la sanità, senza contare che tutti i servizi che dovrebbero essere gratuiti diventano a pagamento, tipo i trasporti pubblici, se lo fossero sarebbero gratuiti, in realtà sono tutti trasporti privatizzati…

Come possiamo ormai capire tutti,

i cambiamenti, dichiarati sempre migliorativi dai politici, vengono solamente annunciati, ma la storia ci insegna che poi, quella volta che qualcuno di essi giunga faticosamente a conclusione, realmente si riveli effettivamente migliorativo, anzi…

In Italia si continua da anni a proclamare riforme magiche, meravigliose e risolutive in tema di crescita, di riduzione delle tasse e di contenimento della spesa. Riforme che s’intendono realizzare in un futuro prossimo al mai!

In ogni occasione che si presenta

per discutere di politica come al bar, in varie sale d’attesa o altro, sento spesso persone schierarsi, discutere ma soprattutto accusarsi, sul partito che ha fatto meno o non ha fatto nulla, nel frattempo, i nostri “rappresentanti” politici, in barba al popolo che ribadiscono degnamente di rappresentare, anche se schierati in apparenti opposte fazioni, tra risa e sghignazzi, si abbuffano e bisbocciano, in piena comunione tra loro.

Ovviamente si guardano bene dal rivelare ai gonzi come stanno le cose.

Segherebbero il ramo dell’albero su cui sono seduti, usando di fatto, l’elettore come strumento per realizzare i loro inconfessabili fini.
Noi, nel frattempo siamo nella melma del tipo più vischioso che ci sia. Ci chiedono sacrifici, ci chiedono di stringere la cinghia… Mi sorge un dubbio: non è che ci stiano prendendo in giro? Lo pensi anche tu vero?

Chi ci potrà tirar fuori da questo vasto pantano?

Nell’aprile 2016 mi parlarono di un Progetto. Un progetto, del quale faccio parte da maggio 2016, che nasce dall’idea di Maurizio Sarlo, fondatore del COEMM (vedi qui) il quale ci ha spiegato quali vie si possono percorrere per riportare l’equilibrio tra costi e benefici di una comunità grazie ad esempio, al portare liberamente cultura nelle persone per capire da dove provengono le cicliche crisi, grazie alla tecnologia che può portare abbondanza a tutti, grazie ad un Progetto di ingegneria economico-sociale e finanziaria, definito “Progetto Mondo Migliore” in collaborazione con ItaliaSeiTop.

Grazie ad una serie di attività di politiche sociali sul territorio, grazie alle riflessioni della presidente Maura Luperto che ti aiuta a riflettere, a confrontarti con il tuo io più profondo e andare alla ricerca degli strumenti che possiedi già dentro ma che non sai di avere, grazie agli eventi del New Humanism Tour in giro per l’Italia con gli interventi del grande economista Antonino Galloni e di tutti gli esperti che si sono avvicinati al progetto e ne fanno parte e molto altro ancora. (se non conosci il Progetto COEMM puoi informarti anche su Facebook: su COEMMeCLEMMOfficialPage e su BlogCq24Italia).

Tutto ciò ci porta a capire che il vero cambiamento lo si fa dentro di noi, nella conoscenza, nella consapevolezza ed infine nell’azione. Paradossalmente siamo noi stessi a tirarci fuori da quel pantano!
Come? Informati, studia oppure semplicemente avvicinati ad un CLEMM (ne esiste uno in ogni comune d’Italia) ragiona con la tua testa!!!

Nessuno ha mai bussato alla mia porta per dirmi:

“Buongiorno, sono qui per risolvere i problemi, ci penso io”, che sia un politico, un dirigente, un uomo di chiesa o altro…
Ma qualcuno da un po’ di tempo, mi sta spiegando (senza la presunzione di insegnare) che il cambiamento deve avvenire prima dentro di noi, ma avviene solo acculturandoci.
Per questo sono nati i “salotti CLEMM” un momento di condivisione mensile dove ognuno di noi porta il suo vissuto, le sue esperienze ed i suoi pensieri sugli argomenti di cui sopra ed il confronto ci aiuta a crescere, a ragionare con la nostra testa, ad uscire da quel tepore di massa in cui ci tengono confinati.

Il tutto tra persone comuni, anche se ultimamente, grazie al passaparola e al potere della comunicazione, sempre più figure di professionalità diverse, avvocati, ingegneri, medici, commercialisti oltre a personaggi di conclamato spessore, si sono avvicinate e hanno preso a svegliarsi e a svegliare, a capire che la via per cambiare esiste, è reale, è percorribile!

Tanti ormai riferiscono positivamente del Progetto COEMM, ci sono numerosi articoli in internet a riguardo, un esempio su tutti i blogger di blogcq24.net
Loro hanno scelto, hanno scelto di informarsi, hanno capito e ora stanno divulgando.

Ma acculturarsi è e rimane sempre una scelta libera…

 

Che fai, aspetti che qualcuno ti bussi alla porta con la bacchetta magica, o ti informi anche tu?

 

Fabrizio Bassanesi RP Rovigo

 

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *