Home>Blog>Cultura>CLEMM: Eticrazia
Cultura Veneto

CLEMM: Eticrazia

CLEMM è acronimo di Circolo Locale Etico Mondo Migliore

Da un pò di tempo usiamo nei nostri circoli CLEMM il termine “Eticrazia”, ossia governare con etica.

Una Parola a noi molto cara nonché una delle nostre 4 regole. L’etica (termine derivante dal greco antico ἔθος (o ἦθος)èthos, “carattere”, “comportamento“, “costume”, “consuetudine”) è una branca della filosofia che studia i fondamenti razionali che permettono di assegnare ai comportamenti umani uno status deontologico, ovvero distinguerli in buoni, giusti, leciti, rispetto ai comportamenti ritenuti ingiusti, illeciti, sconvenienti o cattivi secondo un ideale modello comportamentale, da non confondere con la morale che considera come dati di fatto le norme e i valori, l’etica svolge su di essi una riflessione speculativa, cerca, cioè, di darne una spiegazione razionale. (ad esempio una data morale).

Detto ciò l’insegnamento che ho ricevuto di più in oltre 2 anni di CLEMM (i circoli seguono il progetto COEMM di Maurizio Sarlo puoi trovare informazioni qui) è riuscire, in qualche modo, a mettere da parte la frustrazione e riuscire ad amare un po’ di più le persone perché una volta qualcuno mi ha detto che in ogni cuore, ma proprio in ognuno, esiste una parte buona, anche se fioca e a volte impercettibile, ma esiste!

Bisogna quindi fare appello a quella parte delle persone, magari bisogna aiutarlo a capire, magari bisogna dedicarci un po’ più di tempo che ad altri, ma se ti applichi con dedizione, tempo e pazienza, tutti arrivano.

Questo mi ha portato ad uno status caratteriale che è passato dall’essere reattivo all’essere pro-attivo.

Se una volta “reagivo” ad una minaccia, ad un’offesa, ad un gesto una volta capito il meccanismo, mi sono accorto che questa reazione portava sempre ad una contro-reazione, di fatto si entrava in un infinito loop di reazioni tra le due persone che finiva eventualmente solo per sfinimento.

L’essere pro-attivi significa che sai già prima che potrebbe succedere (mi direte ovvio che può sempre capitare che qualcuno ti offenda) ma ti prepari a quando succederà perché quando sei “centrato“, quando hai cuore, mente e spirito allineati, allora non vivi più le cose come minacce o meglio non le percepisci più come tali e non “reagisci” più (spesso malamente), magari agisci con più amore verso quella persona aiutandola a capire, in poche parole diventi pro-attivo.

Facile a parole vero? Discorso logico, sono certo che tutti concordano. Altrettanto difficile è attuarlo.

Cosa bisogna fare? Una volta capito il meccanismo bisogna esercitarsi con impegno, dedizione e tempo, non si avranno risultati subito ma garantito che col tempo arrivano.

Sono gli altri che cambiano? Anche, ma il primo a cambiare punto di vista sei tu.

E quando ti accorgi che sei cambiato? Quando ad una qualsiasi offesa rispondi: “Mi spiace che pensi questo di me perché io non lo penso di te, vieni che ti offro un caffè e ne parliamo”!

Fabrizio Bassanesi

Condividi su:
  • 1
    Share
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

2 thoughts on “CLEMM: Eticrazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *