Home>Blog>Cronaca>Il cucciolo dei T-Rex? Simile a un pulcino, ma inquietante e pieno di denti aguzzi
Cronaca

Il cucciolo dei T-Rex? Simile a un pulcino, ma inquietante e pieno di denti aguzzi

Aveva una testa che ricorda quella dei più moderni (e docili) pulcini, ma disponeva di grandissimi occhi, di un becco appuntito e una miriade di piccoli denti aguzzi, simili a quelli di un alligatore. I cuccioli degli ormai estinti Tyrannosaurus Rex, noti anche più semplicemente con il nome T-Rex, erano certamente “piccoli”, ma non per questo erano classificabili come creature indifese. A ricostruirne l’aspetto un gruppo di paleontologi del Museo Americano di Storia Naturale di New York. Gli esperti ritengono che l’aspetto di questo dinosauro, che visse e prosperò all’epoca Maastrichtiana del Cretaceo superiore – circa 68/66 milioni di anni fa – ricordasse più quello di un uccello che di un rettile. Lo spietato predatore, infatti, era dotato persino di una leggera peluria intorno al collo, come un primitivo piumaggio. Tale caratteristica, a detta dei paleontologi, dimostrerebbe la stretta parentela tra i dinosauri e gli uccelli. Il leggero piumaggio il baby T-rex lo avrebbe poi perso nel corso della crescita. Lo scopo di questa caratteristica, infatti, era quello di camuffare il piccolo quando ancora indifeso…

8 marzo 2019

Diventa fan di Tiscali su Facebook

http://notizie.tiscali.it/scienza/articoli/Cucciolo-dei-T-Rex/

Condividi su:
Fabrizio Bassanesi
Nato nel maggio 1972 (Toro ascendente Leone) rivela subito doti di ribelle "a modo suo". Diplomatosi ragioniere, intraprende subito la carriera di venditore che non ha mai lasciato. Dal 2007 si occupa di formazione ad aziende e persone.
http://amicoganoderma.net/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *