Cronaca Nazionale

In Italia 88.274 positivi, 15.362 morti e 20.996 guariti

Complessivamente 124.632 persone in Italia sono risultate positive al coronavirus finora. Attualmente sono 88.274 le persone positive, con un incremento di 2.886 rispetto a ieri quando l’aumento era stato di 2.339 unita’. Lo ha reso noto la Protezione Civile.Sono 20.996 le persone guarite, con un aumento di 1238 unita’ rispetto a ieri. I deceduti sono 15.362, 681 in piu’ rispetto al dato complessivo alla data di ieri, ma questo numero
Cronaca Nazionale

Coronavirus, rivolta al carcere di Foggia con una ventina di evasi

CARCERE DI SAN VITTORE CONTROLLI SICUREZZA GUARDIE SBARRE STRUTTURA DETENTIVA DETENZIONE GUARDIA CARCERARIA POLIZIA PENITENZIARIA PENITENZIARIO SBARRE Rivolta al carcere di Foggia dopo la stretta ai colloqui con i familiari per l’emergenza Coronavirus. Secondo le prime informazioni alcuni detenuti sono saliti sul tetto e hanno rotto alcune finestre. All’ingresso della casa circondariale e’ stato appiccato un incendio e una cinquantina di detenuti hanno tentato la fuga. Sarebbero una ventina al
Cronaca Nazionale

Sequestrata discarica di 35 mila mq a Pomigliano d’Arco

I carabinieri e il personale dell’ARPAC e dell’ASL NApoli 3 Sud hanno sequestrato una discarica abusiva in un terreno di 35 mila metri quadri a Pomigliano D’Arco.I militari hanno notato che il terreno aveva dei rialzi anomali dal piano stradale: in alcuni casi di quasi 3 metri. Sono stati trovati vari rifiuti miscelati al terreno e derivati dall’attivita’ di costruzione e demolizione, pneumatici fuori uso, imballaggi in plastica, legno, ferro
Cronaca

Laghezza (Confetra Liguria) fa scattare l’allarme: Autotrasporto verso la resa dei conti finale

La congestione di Genova e i rincari sulle autostrade del mare spingono il trasporto su gomma verso una crisi che danneggerà tutto il Sistema-Italia. Tremila mezzi che ogni giorno trasportano containers da e per il porto di Genova, altri 1500 da e per La Spezia e in prospettiva più di un migliaio da e per il nuovo terminal container di Savona Vado. Piaccia o non piaccia è questa la realtà
Cronaca

Dalla Callas… al Progetto Edipo!

Quando i miei figli frequentavano le medie, un giorno mi dissero (in coro...): “Papà, perché quando ci spieghi qualcosa parti sempre da Adamo ed Eva? Ecco, è un mio limite: mi sono diplomato al Tecnico e per me la spiegazione di un’idea deve partire dalla prima scintilla che l’ha generata…  e questo Progetto nasce da un’idea veramente geniale! Ma andiamo con ordine… Vi ricordate di Maria Callas? È stata un
Cronaca

L’aiuto

“Mai cercare di aiutare qualcuno... a meno che non sia pronto ad essere aiutato”.  (Jeff Foster – Innamòrati di chi sei, qui e ora)   Dell’evento “E dopo...Edipo”, tenutosi a Genova il 12 maggio u.s., ne abbiamo parlato in tanti, sottolineando l’importante accelerazione che sta vivendo il Progetto COEMM, grazie a quanti stanno donando il proprio contributo… e non parlo del singolo euro di libera donazione (che per altro a
Cronaca

Perché Sindacoemm?

  Tempo fa scrissi un articolo per annunciare la nascita del nuovo comparto sociale denominato Sindacoemm (vedi link). Volendo ritornare sull’argomento, visti gli importanti accadimenti delle ultime settimane – di cui parlerò prossimamente, stavo cercando un’idea che esprimesse con semplicità qual è la necessità di creare un nuovo sindacato e quali sono le innovazioni che può portare nel panorama attuale. Casualmente, come spesso accade, ho trovato la risposta in un’intervista
Cronaca

Il Quid?? Un Valore Aggiunto!

NON SONO I SOLDI CHE CREANO OPPORTUNITÀ MA È VERO IL CONTRARIO Mentre il Quid sta per venire alla luce, cosa è successo nel frattempo? Il COEMM (Comitato Organizzatore Etico Mondo Migliore) ha compiuto tre anni. In questo periodo il setaccio da cercatore d’oro del suo infaticabile e inossidabile fondatore, Maurizio Sarlo, ha evidenziato le pagliuzze d’oro e le vere e proprie pepite (che lui chiama Plinti e Colonne), tra
Cronaca

Fratelli di chi?

Propositi di fine anno... E siamo arrivati nuovamente alla fine di un anno… Qualche giorno di festa per provare, almeno a parole, ad essere più attenti al prossimo e poi di nuovo nel proprio individualismo, a testa bassa a pensare al lavoro (per chi ce l’ha, naturalmente), e alle prossime ferie. Sarà che, volendo tener fede alla promessa che mi ero fatto in questo periodo dell’anno scorso, per OTTENERE qualcosa