“Sentire un ministro speculare su una tragedia con il crollo di un viadotto in Liguria è uno dei punti più bassi della storia italiana. Di Maio senza nemmeno informarsi sull’accaduto parla a vanvera  di concessioni senza nemmeno sapere che il crollo è stato causato da una frana. Saranno gli esperti ad appurare i dettagli ma che ci sia stata una frana è fuori discussione. Non era difficile bastava accendere la tv o usare internet. Usare una calamita naturale per i propri fini politici è davvero squallido. Da un ministro pretendiamo quanto meno un briciolo di coscienza davanti alle emergenze”.

Lo scrive in una nota Francesca Gambarini, componente del comitato nazionale di Cambiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *