Politica

LO STATO CHE VORREI: SOLIDALE!

Di tutta la nostra Costituzione, basterebbe rispettare e realizzare soltanto i primi quattro articoli, per avere il Paradiso in terra. Che la sovranità appartenga al popolo, l'abbiamo già detto (Art. 1... veramente c'è anche la storia che è fondata sul lavoro, ma tanto lo riprendo più avanti). La Repubblica RICONOSCE E GARANTISCE I DIRITTI INVIOLABILI DELL'UOMO... e richiede l'adempimento dei DOVERI INDEROGABILI DI SOLIDARIETÀ POLITICA, ECONOMICA E SOCIALE. (Art. 2)
Cronaca

LO STATO CHE VORREI: SOVRANO!

  Premesso che non ho né la competenza specifica né tantomeno l'intenzione di impartire lezioni a chicchessia, voglio semplicemente raccontare le mie personali considerazioni circa gli argomenti di cui tutti parliamo ma dei quali, spesso, non ne sappiamo granché, io per primo... e partendo dal principio che se l'ho capito io può farlo chiunque, eccomi qui con l'argomento del giorno. In un Paese come l'Italia, patria dell'eufemismo, è di fondamentale
Cronaca Politica

LO STATO CHE VORREI – La Moneta

Prima di entrare nel merito del programma elettorale, vorrei spendere altre due parole sulla moneta, questa sconosciuta. Anzi, che ne dite di guardarvi con attenzione questa serie di video sull'argomento? (sono gratis, per gentile concessione del Q Institute: basta trovare il tempo e la voglia di guardarli!). Per chi volesse, poi, azzardare un investimento di ben 13 euro, consiglierei l'acquisto del libro "Liberi dal Sistema", di Enrico Caldari, disponibile anche
Cronaca

LO STATO CHE VORREI – Il Debito Pubblico

  Einstein ha detto una cosa che, a prima vista, pare ovvia, tanto è semplice ed universale: “ ..Non si può risolvere un problema con la stessa mente/mentalità che lo ha generato” Leggendo i proclami pre-elettorali di ogni partito (ma magari partissero una buona volta... e per destinazione ignota!), si può notare l'abbondanza di buone intenzioni (le famose promesse elettorali, appunto...), nei riguardi delle negatività in cui versa l'Italia: debito
Politica

LO STATO CHE VORREI – 1

  Tra pochi giorni, grazie ai nostri grandi "statisti", si torna alle urne, nella pia illusione di avere finalmente un Governo stabile. Partendo dalla frase attribuita a Paolo Borsellino: "IL CAMBIAMENTO SI FA DENTRO LA CABINA ELETTORALE, CON LA MATITA IN MANO"... (non con l'astensione, aggiungo io), e consapevole del fatto che LE COSE CAMBIANO SE CAMBIAMO NOI, IN PRIMA PERSONA, mi sembra che per cambiare, si debba prima conoscere!
Cronaca

Anno nuovo vita nuova

Ed eccoci al nuovo anno! E sarà sicuramente un anno migliore perché, almeno per quello che mi riguarda, ho finalmente deciso di essere CAUSA di questo cambiamento. Anche perché, ormai l'abbiamo sentito fino alla nausea: se vuoi risultati diversi devi fare qualcosa di diverso da quello che hai fatto finora... Per prima cosa ho deciso di abbandonare definitivamente ogni tipo di lamentela e/o critica generalizzata e, soprattutto, di E-LI-MI-NA-RE qualsiasi
Cronaca

Riflessioni di fine anno

Oggi finisce un anno, che per me è stato molto importante. Tra le tante esperienze di vita, il mese scorso sono passato improvvisamente dalla condizione di figlio a quella di decano della mia generazione famigliare.  Questo mi porta ad una riflessione un po' più allargata. Noi italiani siamo un crogiolo di etnie che, nei millenni passati, ha dato un contributo significativo al mondo intero (nel bene e nel male, ovviamente...).