Home>Blog>Meteo>Povera Italia, dilaniata – 01/11/2018
Meteo

Povera Italia, dilaniata – 01/11/2018

Povera Italia

Povere zone dilaniate di questa maestosa nostra Nazione (dallo scempio di Savona, Portofino e Rapallo, a quelli del “mio” Cadore e del Feltrino e, se continuo nell’elenco, chiuderei la parentesi fra 1000 righe…).

Zone del Bel Paese dilaniate, principalmente, dall’ipocrisia partitica, più votata alla poltrona che ai veri bisogni dei tanti figli d’Italia. Ma anche colpa dell’ignorare della maggioranza del Popolo, di quelle vere cause che generano cicliche crisi e povertà. Un popolo che corre dietro ai populismi ed alle mezze verità, a causa di esponenti di una “politica oltraggiata e vilipesa”!

Fra qualche settimana, non si parlerà più dei problemi di questi Nostri Paesi dilaniati, delle sofferenze di troppi singoli, perché verranno nuove crisi, disastri e proclami di soluzioni populiste ma che, di fatto, non potranno che vederci far peggiorare la situazione perché, senza il cambio di paradigma e l’energia dell’amore solidale che il nostro Progetto invoca, la natura si rivolterà sempre di più. Non so quanto possa esser vera questa suddetta tragica teoria, ma io la sto diffondendo fin dal primo salotto solidale del 2015: “si alzeranno venti sempre più forti e distruttivi, si innalzeranno drammaticamente i livelli dei mari, franeranno intere montagne per la mancanza di drenaggio dovuto alla mancanza di humus e sostanza della terra”: è quello che mi ha sempre descritto un mio grande Maestro, fino a quando …non “ha cambiato dimensione”.

Rimangono le ferite nelle carni e nelle menti dei milioni di Abitanti di questo dilaniato Paese. E del resto del Mondo.

La soluzione? Nella mia “insignificante” ipotesi teorica, mi appello al buon Dio ed a quanto mi è stato insegnato da saggi di ogni epoca (si narra che abbia professato: “mai più un diluvio universale).

Mi è stato insegnato: “l’Essere Umano deve prendere a capire il vero significato dell’energia amorevole; della creatività nell’etica e nella saggezza”. E ancora: “L’Essere Umano deve capire che fa parte di una scala che parte dal materiale, vegetale, Umano, angelo, arcangelo, arcai (ovvero Dio): quello che sta sopra deve aiutare quello che sta sotto e tutto deve diventare un tutt’uno di energia e di frequenza”.

Non so quanto queste teorie siano vere so che, con il tempo, ho potuto constatare parte di queste teorie, soprattutto nella tragedia dell’aumento costante di venti e del rivoltarsi degli elementi.

Nel frattempo che sempre più Gente vorrà interessarsi ai tanti insegnamenti dei filosofi della storia, Il Governo Giallo-Verde Italico ha “partorito il topolino”: ovvero ha votato la Legge Finanziaria. Non troviamo il decantato Reddito di Cittadinanza (prima delle ultime elezioni i vertici M5Stelle lo avevo proclamato a 1.650 euro per tutti. Dopo due giorni della eclatante vittoria elettorale erano diventati 750 e solo a chi non rifiutava un lavoro…da schiavo, dico io). Ora è sparito anche quello, perché si sono poggiati sul vecchio paradigma economico, sociale e finanziario.

Beh, tranquilli, diranno che sarà prossimo. Non c’è nemmeno lo stop alle pensioni d’oro e non ci sono tante altre menzogne proclamate (libertà di scelta all’obbligo vaccinale; No Tap; Etc). Non c’è nemmeno il decreto sicurezza voluto da Salvini; non c’è la Fiat Tax; non sono scese le accise sui carburanti…

Quanta incoerenza! Quanta ipocrisia! Quanta ignoranza!

Quanto tempo, questa classe politica, continuerà su questa linea inconcludente ed ipocrita?

Ora inizieranno a dire che le lobby non gli permettono di fare ciò che vogliono! Che bisogna cambiare l’Europa (peccato che prima delle Elezioni erano andati in Europa e nel Mondo a rassicurare i “Mercati”…).
Ma resisteranno…sulle comode poltrone, andando a chiedere agli Italiani di dargli ancora più forza, piu voti alle prossime elezioni.

È questo che vogliono oltre 20milioni di Italiani che sono sempre più sulla drammatica soglia di povertà?

Dal canto nostro, continueremo – democraticamente (e per noi anche eticramente) – a passar parola del programma COEMM!

Vogliamo essere un’umile goccia ? ma che con continuità può scavare ogni roccia! Già ci stanno copiando un sacco di parole (ma senza i nostri contenuti)!

Sembra utopica la nostra idea di equilibrio costi (infrastrutture e servizi strategici) e benefici (libertà – serenità e prosperità) ma è invece utopico, e sempre più drammatico, il perpetuarsi del turbo capitalismo e delle ipotesi di soluzioni decantate a livello politico e finanziario dai vari “Soloni” del Mondo.

Cosa vorrà decidere per il proprio presente/futuro ogni Essere Umano che vive questa Nazione, amata dagli Esseri Umani da tutte le altre Nazioni?

Noi continuiamo sulla nostra via. Sappiamo di farlo con saggezza, creatività e determinata volontà di non abbattersi difronte ad alcun ostacolo ad alcun mirato fango.

Continueremo ad unire Persone che vogliono interrogarsi nel loro “io” e trovare serena soddisfazione nella ricerca del Noi.

Il resto arriverà da se! Specie con l’evidenza dei tanti esempi pilota che il Progetto COEMM & CLEMM sta evidenziando. E, malgrado non si sia mai giunti a compiere quel patto rivolto a tutti gli aderenti ai CLEMM, ovvero a promuovere un CLEMM in ogni Comune d’Italia, dal giorno 11/11 inizieremo a dare materiale evidenza anche di questa epocale Carta Servizi.

Promossa da privati (e non da soldi pubblici), pur dovendo tener conto dei mille vincoli promosso da Leggi Nazionali e Internazionali; Leggi che abbiamo definito in ogni particolare, trovando le dovute ed etiche soluzioni che spiegheremo l’11/11.

Non abbiamo bacchette magiche ma, come fa qualcuno oltre a noi, crediamo al materializzarsi di ogni voluto buon sogno. Lo chiamiamo miracolo.

Come ci pare un buon miracolo la volontà di nuova catechesi della (dilaniata) Chiesa Cattolica, nel promuovere il nuovo Video Catechismo. Un lavoro che abbraccia teorie meravigliose e universali. Che bello sarebbe condividere e riflettere sulle sue filosofie.

Buona santa festa di OGNISSANTI a tutti …

Maurizio Sarlo

Povera Italia 🇮🇹 Povere zone dilaniate di questa maestosa nostra Nazione (dallo scempio di Savona, Portofino e Rapallo, a quelli del “mio” Cadore e del Feltrino e, se continuo nell’elenco, chiuderei la parentesi fra 1000 righe…). Zone del Bel Paese dilaniate, principalmente, dall’ipocrisia partitica, più votata alla poltrona che ai veri bisogni dei tanti figli d’Italia. Ma anche colpa dell’ignorare della maggioranza del Popolo, di quelle vere cause che generano cicliche crisi e povertà. Un popolo che corre dietro ai populismi ed alle mezze verità, a causa di esponenti di una “politica oltraggiata e vilipesa”!Fra qualche settimana, non si parlerà più dei problemi di questi Nostri Paesi dilaniati, delle sofferenze di troppi singoli, perché verranno nuove crisi, disastri e proclami di soluzioni populiste ma che, di fatto, non potranno che vederci far peggiorare la situazione perché, senza il cambio di paradigma e l’energia dell’amore solidale che il nostro Progetto invoca, la natura si rivolterà sempre di più. Non so quanto possa esser vera questa suddetta tragica teoria, ma io la sto diffondendo fin dal primo salotto solidale del 2015: “si alzeranno venti sempre più forti e distruttivi, si innalzeranno drammaticamente i livelli dei mari, franeranno intere montagne per la mancanza di drenaggio dovuto alla mancanza di humus e sostanza della terra”: è quello che mi ha sempre descritto un mio grande Maestro, fino a quando …non “ha cambiato dimensione”. Rimangono le ferite nelle carni e nelle menti dei milioni di Abitanti di questo dilaniato Paese. E del resto del Mondo.La soluzione? Nella mia “insignificante” ipotesi teorica, mi appello al buon Dio ed a quanto mi è stato insegnato da saggi di ogni epoca (si narra che abbia professato: “mai più un diluvio universale).Mi è stato insegnato: “l’Essere Umano deve prendere a capire il vero significato dell’energia amorevole; della creatività nell’etica e nella saggezza”. E ancora: “L’Essere Umano deve capire che fa parte di una scala che parte dal materiale, vegetale, Umano, angelo, arcangelo, arcai (ovvero Dio): quello che sta sopra deve aiutare quello che sta sotto e tutto deve diventare un tutt’uno di energia e di frequenza”. Non so quanto queste teorie siano vere so che, con il tempo, ho potuto constatare parte di queste teorie, soprattutto nella tragedia dell’aumento costante di venti e del rivoltarsi degli elementi. Nel frattempo che sempre più Gente vorrà interessarsi ai tanti insegnamenti dei filosofi della storia, Il Governo Giallo-Verde Italico ha “partorito il topolino”: ovvero ha votato la Legge Finanziaria. Non troviamo il decantato Reddito di Cittadinanza (prima delle ultime elezioni i vertici M5Stelle lo avevo proclamato a 1.650 euro per tutti. Dopo due giorni della eclatante vittoria elettorale erano diventati 750 e solo a chi non rifiutava un lavoro…da schiavo, dico io). Ora è sparito anche quello, perché si sono poggiati sul vecchio paradigma economico, sociale e finanziario. Beh, tranquilli, diranno che sarà prossimo. Non c’è nemmeno lo stop alle pensioni d’oro e non ci sono tante altre menzogne proclamate (libertà di scelta all’obbligo vaccinale; No Tap; Etc). Non c’è nemmeno il decreto sicurezza voluto da Salvini; non c’è la Fiat Tax; non sono scese le accise sui carburanti… Quanta incoerenza! Quanta ipocrisia! Quanta ignoranza! Quanto tempo, questa classe politica, continuerà su questa linea inconcludente ed ipocrita?Ora inizieranno a dire che le lobby non gli permettono di fare ciò che vogliono! Che bisogna cambiare l’Europa (peccato che prima delle Elezioni erano andati in Europa e nel Mondo a rassicurare i “Mercati”…).Ma resisteranno…sulle comode poltrone, andando a chiedere agli Italiani di dargli ancora più forza, piu voti alle prossime elezioni.È questo che vogliono oltre 20milioni di Italiani che sono sempre più sulla drammatica soglia di povertà?Dal canto nostro, continueremo – democraticamente (e per noi anche eticramente) – a passar parola del programma COEMM! Vogliamo essere un’umile goccia 💧 ma che con continuità può scavare ogni roccia! Già ci stanno copiando un sacco di parole (ma senza i nostri contenuti)!Sembra utopica la nostra idea di equilibrio costi (infrastrutture e servizi strategici) e benefici (libertà – serenità e prosperità) ma è invece utopico, e sempre più drammatico, il perpetuarsi del turbo capitalismo e delle ipotesi di soluzioni decantate a livello politico e finanziario dai vari “Soloni” del Mondo. Cosa vorrà decidere per il proprio presente/futuro ogni Essere Umano che vive questa Nazione, amata dagli Esseri Umani da tutte le altre Nazioni? Noi continuiamo sulla nostra via. Sappiamo di farlo con saggezza, creatività e determinata volontà di non abbattersi difronte ad alcun ostacolo ad alcun mirato fango. Continueremo ad unire Persone che vogliono interrogarsi nel loro “io” e trovare serena soddisfazione nella ricerca del Noi. Il resto arriverà da se! Specie con l’evidenza dei tanti esempi pilota che il Progetto COEMM & CLEMM sta evidenziando. E, malgrado non si sia mai giunti a compiere quel patto rivolto a tutti gli aderenti ai CLEMM, ovvero a promuovere un CLEMM in ogni Comune d’Italia, dal giorno 11/11 inizieremo a dare materiale evidenza anche di questa epocale Carta Servizi. Promossa da privati (e non da soldi pubblici), pur dovendo tener conto dei mille vincoli promosso da Leggi Nazionali e Internazionali; Leggi che abbiamo definito in ogni particolare, trovando le dovute ed etiche soluzioni che spiegheremo l’11/11. Non abbiamo bacchette magiche ma, come fa qualcuno oltre a noi, crediamo al materializzarsi di ogni voluto buon sogno. Lo chiamiamo miracolo. Come ci pare un buon miracolo la volontà di nuova catechesi della (dilaniata) Chiesa Cattolica, nel promuovere il nuovo Video Catechismo. Un lavoro che abbraccia teorie meravigliose e universali. Che bello sarebbe condividere e riflettere sulle sue filosofie.Buona santa festa a tutti …

Pubblicato da COEMM & CLEMM su Giovedì 1 novembre 2018

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *