Home>Blog>Politica>Considerazioni per scegliere tra i partiti. Ci accontentiamo delle briciole o vogliamo finalmente una vita decente? Cosa è il Nuovo Umanesimo?
Politica

Considerazioni per scegliere tra i partiti. Ci accontentiamo delle briciole o vogliamo finalmente una vita decente? Cosa è il Nuovo Umanesimo?

Spread the love

Prima di andare alle urne per votare un partito e mettere nelle sue mani parte del nostro futuro, occorre fare alcune riflessioni semplici. Quali sono le criticità nell’Italia attuale? E cosa desideriamo ottenere dallo Stato per essere felici? E’ sufficiente ad esempio ridurre un po’ le tasse o c’è bisogno di intervenire in molti fronti e in modo deciso? Quando desideriamo il benessere nostro e degli altri, dei nostri figli e dei nostri genitori, possiamo accontentarci con le briciole, e con qualche promessa poco allettante? O capiamo che ormai siamo a un limite che non si può oltrepassare?

Le elezioni politiche sono sempre qualcosa di importante, tant’è vero che anche le persone che di solito non si interessano alla politica, in questo periodo fanno più attenzione, creano comunque qualche opinione sull’andamento del paese in relazione alla propria soddisfazione personale. Nessuno è contento di come è andato negli ultimi anni, perciò le proposte dei partiti godono di una certa attenzione.

Noi, persone comuni, futuri elettori guardiamo “l’offerta” dei partiti nei vari programmi televisivi (o nelle sale locali) come fossero dei piatti prelibati tra cui per forza dobbiamo scegliere uno, ma non soltanto per assaggiare, bensì per tenere sullo stomaco per molto tempo, per un periodo importante della nostra vita. I piatti da servire sembrano deliziosi, preparati per il grande pubblico, allestiti con eleganza, raffinatezza, e noi assaggiatori/elettori ci sentiamo davvero nell’imbarazzo della scelta. Alcuni dei piatti ci fanno venire l’acquolina in bocca, altri ci fanno storcere il naso.

Siamo esperti e sappiamo già che gran parte delle proposte politiche sono solo slogan, promesse che non saranno mantenute. Come lo sappiamo? Purtroppo l’abbiamo imparato alle nostre spese… Ma come fare per non sbagliare un’altra volta? Ci sarà pure un partito onesto tra tutti, o no? Siccome non vogliamo la solita minestra, come dobbiamo scegliere?

Il mio ragionamento è il seguente. Via tutti quelli che hanno già avuto opportunità per dimostrare …. Nel mio futuro non voglio mangiare più nulla di ciò che mi ha causato solo nausea. Perché se essi che erano già seduti nelle poltrone avessero voluto agire veramente per il bene degli Italiani, non saremmo certo qui, a questo punto, non vi pare? E così abbiamo già ristretto abbastanza la scelta.

Tra le nuove proposte osserviamo attentamente quanto esse siano di ampia veduta. Serve un programma che tenga in serbo soluzioni per ogni regione, per ogni situazione e per ogni ambito. E con questo criterio abbiamo ristretto ulteriormente il cerchio. Alcuni partiti nuovi parlano di cose sensate, i loro ragionamenti filano, ma con le loro specificità risolverebbero solo parte dei problemi, creandone forse degli altri. Non è quel che ci serve ora.

Pur trattandosi di un partito nuovo, il Partito Valore Umano è l’unico che propone una cosa assolutamente rivoluzionaria. Non soltanto hanno analizzato ogni singola causa dei problemi, ma hanno soluzioni già praticabili in ogni comparto. Sono presenti attivamente in quasi tutte le regioni. Per capire il programma del PVU dobbiamo cambiare prospettiva, punto di vista e dobbiamo volere un cambiamento essenziale. I rappresentanti del PVU dicono che bisogna cambiare paradigma, usano termini come Nuovo Umanesimo. Ed infatti, per migliorare le cose in Italia e nel mondo non basta modificare alcuni parametri, non basta metterci solo la buona volontà, non basta aggiustare qualche conto ed abbassare gli stipendi esagerati dei parlamentari, perché queste cose sono solo una goccia nel mare.

PVU sostiene che bisogna creare un novo modello di società con nuove regole. Bisogna diffondere le conoscenze per capire le crisi cicliche perché solo così è possibile creare le soluzioni. Cambiare paradigma, significa uscire fuori dagli schemi mentali e organizzativi di cui siamo abituati. La base del Nuovo Umanesimo è la famiglia costituita da persone libere e gioiose perché hanno imparato che solo l’altruismo, l’etica e l’amore assicurano il benessere di tutti.

Lo Stato che il PVU ci propone riconosce i bisogni della famiglia, e la aiuta, non la lascia nelle innumerevoli sofferenze, assicurando a ogni persona un reddito di dignità in modo di eliminare le povertà. Si tratta di una cosa logica, perché le persone che non patiscono le ristrettezze economiche sono serene e si sentono felici e libere di esprimere le proprie capacità, creatività che in questo modo diventa il bene primario di tutta la società. Parliamo del valore umano.

Il progetto base del programma di questo partito prevede la gratuità della sanità, dell’istruzione, e di tutti i servizi pubblici come trasporti e autostrade, tutto perfettamente realizzabile tramite la moneta complementare che circolerà all’interno del paese. Il lavoro verrà ridotto a 4 ore a parità di stipendio, creando così 8 milioni di posti di lavoro nuovi. I giovani verranno assunti e non costretti ad abbandonare la patria, le famiglie vivranno serene, gli anziani tranquilli ed amati perché avranno l’assistenza di cui hanno bisogno, i bambini avranno la scuola che non boccia ma li stimola per esprimere il proprio talento, ed attraverso la micro, piccola e media impresa l’economia del paese rifiorirà in breve tempo. Potranno essere costruite tutte le infrastrutture necessarie.

Il Partito Valore Umano parla di questo Nuovo Umanesimo che mette al centro l’Uomo, la sua felicità e benessere. Perché l’economia può girare benissimo intorno all’uomo, servendolo e dandogli tutto quel che ha bisogno per sentirsi libero e soddisfatto, al contrario di quanto succede oggi, dove viene sfruttato, denigrato e umiliato per i guadagni dei pochi.

Edit Molnar
Benvenuti sul Blog il cui filo conduttore e titolo potrebbe essere questo: “M-EDIT-iamo in una NUOVA ERA”. Sono Edit, mi sento attratta dalle cose INNOVATIVE e positivamente moderne che facilitano la vita di tutti, e sono fonte di felicità, benessere fisico e psichico. Come appassionata dei temi del benessere mi piacerebbe parlarvi della grande quantità di piante, frutta e verdura e in che modo fanno bene al nostro organismo. Potrei trovarmi facilmente a parlarvi di personaggi poco conosciuti che però propongono idee geniali, realtà innovative per un Mondo Migliore. Mi piace pensare che saremo sempre più curiosi, e man mano potremo uscire dalla cattiva abitudine dell’ignoranza, nel senso di non continuare ad ignorare le cose intelligenti solo perché non sono ancora accettate dalla massa. Essendo un’INSEGNANTE di mestiere, sicuramente non potrò trattenermi di proporre cose che a mio parere possano lasciarci qualche insegnamento e arricchire la nostra esistenza, ad esempio film, libri, articoli ecc. Spero che vi piaccia la mia PALETTA delle INNOVAZIONI ed ognuno di voi possa trovare interessante dialogare e commentare gli argomenti proposti. M-Edit-iamo in una Nuova Era!